Legislazione e Giurisprudenza, Beni, diritti reali -  Mazzon Riccardo - 2013-11-21

FINO A CHE PUNTO SONO CONDOMINIALI I CANALI DI SCARICO DELL'EDIFICIO IN CONDOMINIO? - RM

I canali di scarico (dell'edificio in condominio) sono oggetto di proprietà comune solo fino al punto di diramazione, degli impianti medesimi, ai locali di proprietà esclusiva dei singoli condomini, mentre la braga, quale elemento di raccordo fra la tubatura orizzontale (di pertinenza del singolo appartamento) e la tubatura verticale (di pertinenza condominiale), è strutturalmente posta nella diramazione e non può rientrare nella proprietà comune condominiale, che è tale perché serve all"uso (ed al godimento) di tutti i condomini;

"nella specie, la braga qualunque sia il punto di rottura della stessa, serve soltanto a convogliare gli scarichi di pertinenza de singolo appartamento, a differenza della colonna verticale che, raccogliendo gli scarichi, di tutti gli appartamenti, serve all"uso di tutti i condomini" (Cass., sez. II, 3 settembre 2010, n. 19045, DeG, 2010 – conforme, in un caso in cui il giudice di merito aveva, correttamente, posto a carico del singolo la spesa di riparazione del tratto della tubazione orizzontale, che si innesta in quella verticale: Cass., sez. II, 18 dicembre 1995, n. 12894, GCM, 1995, 12 - si veda anche, in argomento, amplius, "La responsabilità nel condominio dopo la riforma", Riccardo Mazzon, 2013).



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati