Legislazione e Giurisprudenza, Tipologie contrattuali -  Bucci Elisa - 2013-12-16

FORMAZIONE E LAVORO, CONSEGNA DEL PROGETTO FORMATIVO: IRRILEVANZA – Cass. n. 1881/2013 – Elisa BUCCI

Un lavoratore assunto con contratto di formazione e lavoro proponeva ricorso affinchè fosse dichiarata la nullità del contratto per mancanza dell"attività formativa e chiedendo la sua trasformazione in contratto di lavoro subordinato con conseguente nullità del licenziamento intimato.

Le istanze del ricorrente venivano rigettate sia in primo grado, sia in appello.

Con la sentenza in esame la Corte di Cassazione afferma che non è rilevante la circostanza che il datore di lavoro non abbia consegnato il progetto formativo: ai sensi della legge 407/1990 art. 8, infatti, "il contratto di formazione e lavoro è stipulato in forma scritta. In mancanza il lavoratore si intende assunto con contratto a tempo indeterminato. Copia del contratto di formazione e lavoro e relativo progetto vengono consegnate al lavoratore all"atto della assunzione".

Ebbene, secondo la conforme giurisprudenza tale norma richiede la forma scritta ab sustantiam e soltanto la mancanza di questa determina la costituzione del rapporto di lavoro subordinato. L"esigenza di protezione sottesa all"onere della forma è soddisfatta quando l"assunzione contenente il progetto formativo sia effettuata per iscritto e la lettera di assunzione consegnata al dipendente.

Nel caso di specie è stato accertata l"esistenza del progetto (con approvazione del soggetto pubblico) e la sua applicazione nei confronti del lavoratore ricorrente.

Con l"occasione, la Corte ribadisce altresì che la divergenza tra obblighi contrattuali e l"attività concretamente svolta dal lavoratore non realizza inadempimento del datore di lavoro e non determina pertanto la costituzione di un rapporto di lavoro subordinato in quanto la funzione del contratto di formazione e lavoro (che nel caso di specie è salvaguardata) è quella di favorire attraverso l"acquisizione di specifiche conoscenze l"inserimento del lavoratore nell"organizzazione aziendale.

Il contratto di formazione e lavoro, quindi, si differenzia dal contratto di apprendistato volto al conseguimento delle nozioni base per l"esecuzione della prestazione professionale.

La Corte, pertanto, rigetta il ricorso.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati