Legislazione e Giurisprudenza, Mantenimento, alimenti -  Zorzini Alex - 2014-05-08

I CONFINI DEL MANTENIMENTO DEI FIGLI Se quaranta anni sono troppi. Trib. Roma 24.1.14 - Alex D. ZORZINI

L"obbligo di mantenimento dei figli non cessa ispo facto con il raggiungimento della loro maggior età, ma non per questo è da intendersi sine die.

Il confine fra la sussistenza di tale obbligo e il suo venir meno dev"essere ricercato caso per caso, tenendo conto dell"età del figlio, delle sue aspettative concrete, titolo di studio e/o qualifiche professionali, delle capacità economiche degli obbligati, del contesto sociale (Cass. 3.11.2006, n. 8221; Cass. 22.3.2012, n. 4555).

Qualora il genitore ritenga superato tale confine, esso ha l"onere di provare il raggiungimento dell"indipendenza economica del figlio o che quest"ultimo non ha tratto profitto, per sua colpa o discutibile scelta, delle concrete condizioni offertegli per raggiungere tale indipendenza.

Tale onere ha il proprio fondamento nel comune sentire che consente di ritenere ancora naturale il mantenimento da parte del genitore.

Tale principio, tuttavia, conosce una deroga quando l"età raggiunta dal ragazzo (o, similmente, dalla ragazza, come nella pronuncia qui in commento), "non permette neppure di definire tale".

In tal caso, infatti, si ha una sostanziale inversione dell"onere della prova.

Nel caso concreto, è onere della figlia quasi quarantenne, destinataria dell"assegno di mantenimento, provare di aver "profuso ogni ragionevole impegno e fatto quanto nelle sue concrete possibilità per una sua collocazione effettiva nel mondo del lavoro, commisurata alle sue concrete capacità e aspirazioni".

Simile deroga ha fondamento proprio nel venire meno della presunzione di cui si è detto, dato che il genitore risulterebbe gravato da un"imposizione assoluta e, per di più, sarebbe inverosimilmente obbligato a cercare al figlio un lavoro consono alle sue aspettative, come se quest"ultimo "versasse in una condizione di assoluta incapacità d"agire".

Ne consegue che, qualora tale onere non sia assolto, considerata altresì l"età raggiunta dal beneficiario, deve comunque ritenersi accertata la sua autonomia economica, con cessazione dell"obbligo del mantenimento.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati