Legislazione e Giurisprudenza, Generalità, varie -  Anceschi Alessio - 2014-09-18

I TRATTATI DI MONTEVIDEO SULLE NORME DI DIRITTO PRIVATO INTERNAZIONALE IN SUDAMERICA - Alessio ANCESCHI

Il sistema di diritto privato internazionale del nostro Paese condiziona il rinvio all'ordinamento straniero all'accettazione dello stesso da parte dell'ordinamento di rinvio, fermo restando i limiti sanciti dall'art. 13, l. 218/1995. In questo senso, affinché l'ordinamento straniero possa essere effettivamente preso in considerazione dal giudice italiano è necessario che il sistema di diritto privato internazionale previsto dall'ordinamento straniero di rinvio accetti il rinvio. In questo senso, ferme le eccezioni previste dall'art. 13, l. 218/1995 è sempre necessario considerare le norme di didirtto privato internazionale straniero al fine di verificare che, in virtù dello stesso, sia applicabile il proprio diritto interno.

In ordine ai sistemi giuridici sudamericani, particolarmente affini al nostro in quanto di ispirazione latina, l'analisi del sistema di diritto privato internazionale di rinvio si presta ad essere particolarmente agevole essendo la materia regolata da una convenzione internazionale multilaterale.

In Sudamerica la materia del diritto privato internazionale è stata convenzionalmente regolata già dalla convenzione di montevideo del 25 agosto 1888 con relativo protocollo addizionale del 13 febbraio 1889 che rende i contenuti del trattato di carattere universale ovvero applicabili sia ai cittadini che agli stranieri residenti, oltrechè applicabili d'ufficio. Tale protocollo addizionale è stato sottoscritto tra tutti i Paesi firmatari dell'accordo ovvero Argentina, Bolivia, Paraguay, perù ed Uruguay ad eccezione del Brasile e del Cile (che rimangono invece parti del trattato del 1888).

Il trattato del 1888 ed i relativi protocolli sono stati sostituiti da una nuova convenzione di diritto privato internazionale, sempre sottoscritta a Montevideo in data 19 marzo 1940 unitamente ad altri accordi internazionali in diverse materie che aggiorna i contenuti delle norme previgenti.

Tale trattato, come il previgente regola la legge applicabile in materia di capacità delle persone, domicilio, matrimonio, padria podestà, filiazione, adozione, tutela e curatela, diritti reali, obbligazioni e successioni. Disciplina altresì la prescrizione e le norme sulla giurisdizione.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati