Legislazione e Giurisprudenza, Separazione, divorzio -  Mazzotta Valeria - 2015-03-27

IL MINORE RESTA DOVE LA MADRE LO HA PORTATO SE SI TROVA BENE - Cass. 6132/2015 - V MAZZOTTA

Affido condiviso.

Trasferimento del minore da una città all'altra senza il consenso paterno nè l'autorizzazione del Tribunale

Prevale l'interesse del minore a restare nel contesto ambientale ove si è ben radicato

Se la madre si trasferisce con il minore altrove, senza il consenso paterno, ma il bambino si è radicato bene nella nuova residenza, non può essere accolta la domanda del padre volta a ottenere il ritrasferimento presso di lui. Prevale infatti, rispetto ai diritti dei genitori, l"interesse del bambino.

Lo sottolinea la Cassazione con la sentenza n. 6132/15: disposto l"affido condiviso con collocamento presso la madre, quest"ultima si trasferiva con il figlio da Milano a Roma per motivi di lavoro. Il padre, opponendosi alla scelta unilaterale dell"ex non autorizzata neppure dal Tribunale, chiedeva che il bambino fosse ritrasferito a Milano. Secondo la Corte d"Appello tuttavia il bambino ormai si era radicato bene nella nuova città e non manifestava segni di disagio per l'inserimento nel nuovo contesto. Inoltre, non era positivo il rapporto tra padre e figlio.

La Cassazione conferma la decisione, in quanto applica correttamente il principio secondo cui «le decisioni riguardanti i figli minori, compresa la scelta della sua residenza, non devono tenere conto degli interessi dei genitori, ma esclusivamente dell'interesse del minore stesso, anche nei casi in cui questo possa eventualmente coincidere, in via di fatto, con quello di uno dei genitori affidataci che non abbia rispettato il metodo dell'accordo in tema d'indirizzo della vita familiare fissato dall'articolo 144 c.c.,applicabile anche per la scelta della residenza del figlio affidato ad entrambi i genitori in modo condiviso dopo la separazione tra coniugi o dopo l'interruzione della convivenza tra i genitori non coniugati».



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati