Changing Society, Generalità, varie -  Colussi Ilaria Anna - 2013-12-18

IL SUDAFRICA DI MADIBA: QUALE FUTURO? - Ilaria Anna COLUSSI

Da pochi giorni Nelson Mandela, noto come Madiba, non c'è più e la sua assenza si fa già sentire.

Le esequie si sono tenute nel suo villaggio natale e la bellezza misteriosa e affascinante del Sudafrica è emersa in tutta la sua forza. Ma nel Paese forgiato dall'intelligenza, dalla mitezza d'animo e dal coraggio di Mandela, nel Paese dotato di una Costituzione moderna e avanzata e di un sistema di protezione dei diritti e delle libertà di tutto rispetto, oggi ci si chiede come andare avanti. E il futuro appare grigio.  Qui la differenza tra ricchi e poveri è ancora troppo forte, come dimostra l'"indice del Gini", ossia l"indicatore statistico che determina se un paese ha una distribuzione del reddito egualitaria (0 nel caso teorico di totale uguaglianza) o se invece c"è una sperequazione tra chi ha e chi non ha (1 nel caso limite). Il Sudafrica segna valori del "Gini" tripli rispetto ai paesi scandinavi: nel complesso la povertà è diminuita, ma i ricchi son sempre più ricchi, la disoccupazione resta elevatissima (intorno al 40%), la corruzione divorante, come dimostra la concessione di moltissimi posti di lavoro pubblici a membri di colore per creare una sorta di "casta nera". Inoltre, l"African National Congress vorrebbe diventare "partito unico", e censurare ogni informazione che possa mettere a rischio la propria credibilità di fronte all'opinione pubblica (si veda il progetto di legge "per la Protezione delle Informazioni di Stato", "Secrecy Bill"). A ciò va aggiunta la piaga dell'HIV che fa del Sudafrica ancora oggi lo Stato con il maggior numero di persone sieropositive al mondo.

La morte di Mandela ha riportato l'attenzione sul Sudafrica. Resta ora da vedere se il lascito del "Papà" Madiba sarà portato avanti dai suoi connazionali e se i sogni, le speranze, i progetti di Mandela resteranno "lettera morta" o diventeranno, invece, aquiloni in grado di volare alto nel cielo di un nuovo Sudafrica.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati