Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Interessi protetti

21/02/17

Condominio: il perché dell'indennità di sopraelevazione - Riccardo Mazzon

Il proprietario dell'ultimo piano dell'edificio condominiale, che costruisce uno o più piani in aggiunta a quelli preesistenti, è tenuto a corrispondere ai proprietari degli altri piani l'indennità prevista dal comma 4 dell'art. 1127 c.c..

L'indennizzo ex art. 1127, comma 4, c.c. da parte di chi eleva nuovi piani (anche solo con un aumento della superficie e della volumetria di locali preesistenti, indipendentemente dall'innalzamento dell'altezza del fabbricato preesistente: cfr., amplius, il capitolo dodicesimo del volume "La responsabilità n ...

leggi tutto ›
 

15/02/17

Condominio: il condomino può rifiutare il pagamento delle spese in caso di cattivo funzionamento del servizio? - Riccardo Mazzon

Il singolo condomino non è titolare nei confronti del condominio di un diritto di natura sinallagmatica sicché egli non può rifiutare il pagamento, né pretendere la restituzione dei contributi versati, in caso di cattivo funzionamento del servizio fornito.

Il singolo condomino non è titolare, nei confronti del condominio [e a differenza del rapporto che lo lega all'amministratore: ad esempio, l'inerzia dell'amministratore a fronte delle segnalazioni dei singoli condomini in ordine alla scarsa efficienza del servizio di pulizie, nonché le dila ...

leggi tutto ›
 

13/02/17

Trattative precontrattuali e buona fede: effetti concernenti risoluzione per inadempimento e ambito penale - Riccardo Mazzon

Con buona approssimazione, perché possa ritenersi integrata la responsabilità precontrattuale, è necessario (1) che tra le parti siano in corso trattative; (2) che le trattative siano giunte a uno stadio idoneo a far sorgere, nella parte che invoca l'altrui responsabilità, il ragionevole affidamento sulla conclusione del contratto; (3) che la controparte, cui si addebita la responsabilità, interrompa le trattative senza un giustificato motivo; (4) che, infine, pur nell'ordinaria diligenza della parte che invoca la responsabilità, non sussistano fatti idonei a escludere il suo ragi ...

leggi tutto ›
 

13/02/17

Distanze e confini: le materie umide, esplodenti o comunque altamente nocive - Riccardo Mazzon

Quanto all'identificazione delle materie umide, esplodenti ovvero comunque altamente nocive, la giurisprudenza ha valutato, ad esempio, i consueti casi delle bombole di gas ad uso domestico, dei pozzetti, delle caldaie, dei bruciatori, dei depositi del carburante, dei serbatoi, dell'eternit e delle pietraie.

La consueta regola del dover osservare le distanze stabilite dai regolamenti e, in mancanza, quelle necessarie a preservare i fondi vicini da ogni danno alla solidità, salubrità e sicurezza (cfr., amplius, il volume leggi tutto ›

 

10/02/17

Gli obblighi di manutenzione della cosa locata e conseguenze in caso di inadempimento nei rapporti tra le parti e nei confronti dei terzi (Cass.9.6.2016 n. 11815).-Antonio Arseni

L'obbligo del locatore di effettuare le riparazioni necessarie per mantenere in buono stato locativo l'immobile affittato riguarda gli inconvenienti eliminabili nell'ambito delle opere di manutenzione e non può, quindi, essere invocato per rimuovere guasti o deterioramenti rilevanti, nel qual caso la tutela del conduttore è attuabile solo attraverso la domanda di risoluzione contrattuale o quella di riduzione del canone di locazione.Sulla base del principio di cui all'art. 2051 C.C., la disponibilità giuridica e materiale della res locata, che ha dato origine al danno sofferto da un terzo, comporta la responsabilit ...

leggi tutto ›
 

09/02/17

Distanze e confini: il muro divisorio non può dar luogo all’esercizio di una servitù di veduta? - Riccardo Mazzon

L'esistenza di un'opera muraria munita di parapetti e di muretti dai quali sia obiettivamente possibile guardare e affacciarsi comodamente verso il fondo del vicino, ancorché trattasi di opera che abbia pure funzione divisoria è sufficiente a integrare una veduta e il possesso della relativa servitù.

Anche il muro divisorio - nella pronuncia che segue, ad esempio, in applicazione del riportato principio la Suprema Corte ha escluso che l'innalzamento di un muro divisorio, in modo da precludere la stessa "inspectio" sull'altro fondo - e precisamen ...

leggi tutto ›
 

07/02/17

Successioni ereditarie: natura della proroga del termine per il compimento dell’inventario - Riccardo Mazzon

L’effettuazione dell’inventario è adempimento importante soprattutto per il chiamato all’eredità che, a qualsiasi titolo, sia nel possesso di beni ereditari: egli deve, infatti, fare l'inventario entro tre mesi dal giorno dell'apertura della successione o della notizia della devoluta eredità perché, altrimenti, trascorso tale termine senza che l'inventario sia stato compiuto, il chiamato all'eredità è considerato erede puro e semplice.

 A completamento di quanto spesso precedentemente affermato – cfr., da ultimo, il paragrafo 4.2. ...

leggi tutto ›
 

02/02/17

L'autotutela del conduttore in caso di vizi dell'immobile locato.La ipotesi della autoriduzione del canone di locazione (Cass.27.09.2016 n.18987)- Antonio Arseni.

La sospensione totale o parziale del pagamento del canone di locazione da parte del conduttore è legittima solo se conforme a lealtà e buona fede. Tale ipotesi ricorre quando venga a mancare totalmente o parzialmente la controprestazione del locatore come ad esempio quando in conseguenza della esistenza di vizi dell'immobile lo stesso si presenta in tutto od in parte inutilizzato. In caso contrario, detta sospensione non sarebbe lecita costituendo altrimenti una alterazione del sinallagma contrattuale che determina uno squilibrio fra le prestazioni delle parti. Quindi, in presenza di vizi ch ...

leggi tutto ›
 

02/02/17

Condominio: lo spazio aereo sopra l'edificio e le pertinenze - Riccardo Mazzon

Il proprietario dell'ultimo piano dell'edificio condominiale, che costruisce uno o più piani in aggiunta a quelli preesistenti, è tenuto a corrispondere ai proprietari degli altri piani l'indennità prevista dal comma 4 dell'art. 1127 c.c.

Poiché lo spazio aereo non costituisce un bene giuridico suscettibile di autonomo diritto di proprietà, un titolo che riservi all’originario unico proprietario dell’immobile la “proprietà” di “tutta l’area soprastante al quarto piano del fabbricato”, non è di per sé idoneo ad escludere l'obbl ...

leggi tutto ›
 

28/01/17

Condomino "minimo": quale disciplina quando vi sono due soli condomini? - Riccardo Mazzon

In base all'art. 1139 c.c., la disciplina del capo II del Titolo VII del terzo libro del c.c. (art. 1117 - 1138) è applicabile ad ogni tipo di condominio e, quindi, anche, ai cosiddetti "condomini minimi" e cioè a quelle collettività condominiali composte da due soli partecipanti.

Con riferimento alla ripartizione delle spese necessarie alla conservazione dell'edificio condominiale, è applicabile la disciplina, dettata in materia di condominio, anche se lo stesso è composto da due soli partecipanti.

Pacific ...

leggi tutto ›
 

26/01/17

Non comportarsi secondo buona fede durante le trattative: genera responsabilità extracontrattuale - Riccardo Mazzon

Qualora le parti, nello svolgimento delle trattative e nella formazione del contratto, non si comportino secondo buona fede, rispondono per responsabilità precontrattuale, in violazione della regola di condotta, stabilita dall'art. 1337 c.c., a tutela del corretto svolgimento dell'iter formativo del contratto; trattasi, senza dubbio, di una forma di responsabilità extracontrattuale.

Qualora le parti, nello svolgimento delle trattative e nella formazione del contratto, non si comportino secondo buona fede, rispondono per responsabilità precontrat ...

leggi tutto ›
 

26/01/17

Distanze e confini: forni, camini, magazzini di sale, stalle et similia - Riccardo Mazzon

Chi presso il confine, anche se su questo si trova un muro divisorio, vuole fabbricare forni, camini, magazzini di sale, stalle et simila, deve osservare le distanze stabilite dai regolamenti e, in mancanza, quelle necessarie a preservare i fondi vicini da ogni danno alla solidità, salubrità e sicurezza.

Chi presso il confine, anche se su questo si trova un muro divisorio, vuole fabbricare forni,

"nell'ipotesi in cui la legge non determini la distanza alla quale deve essere costruito un impianto pe ...

leggi tutto ›
 

25/01/17

Vessatorietà delle clausole: validità del precedente anche se soggetto forte non partecipa al proc.to - Corte di Giustizia C -119/15 - C. Nicoletti

Una clausola giudicata come vessatoria da sentenza definitiva può essere contestata a soggetto che non ha partecipato al relativo procedimento.

****

La sentenza in esame è la C-119/15 pronunciata dalla Corte di giustizia, alla quale veniva sottoposta, da parte della Corte d'appello di Varsavia, la seguente questione pregiudiziale:

se alla luce delle direttive europee 93/13 (riguardante le clausole abusive nei contratti stipulati con i consumatori) e 2009/22 (sui provvedimenti inibitori a tutela degli interessi dei consumatori), l’utilizzo da parte di un professionista di una clausola di contenuto id ...

leggi tutto ›
 

24/01/17

Possesso dei beni ereditari: la particolare situazione nella quale versa il coniuge superstite - Riccardo Mazzon

L’effettuazione dell’inventario è adempimento importante soprattutto per il chiamato all’eredità che, a qualsiasi titolo, sia nel possesso di beni ereditari: egli deve, infatti, fare l'inventario entro tre mesi dal giorno dell'apertura della successione o della notizia della devoluta eredità perché, altrimenti, trascorso tale termine senza che l'inventario sia stato compiuto, il chiamato all'eredità è considerato erede puro e semplice.

Peraltro, quanto al coniuge del de cuius, occorre sempre tener conto di come non possa ...

leggi tutto ›
 

24/01/17

Distanze e confini: quando scale, ballatoi e porte possono configurare vedute in senso tecnico - Riccardo Mazzon

Spesso, specie per chi si confronta con i concreti problemi della clientela, nasce l’esigenza di chiarire quando scale, ballatoi, pianerottoli o porte possano configurare vedute in senso tecnico.

Sebbene

"a norma dell'art. 900 c.c. per veduta - prospetto deve intendersi l'apertura destinata per sua normale e prevalente funzione a guardare e ad affacciarsi verso il fondo del vicino, cioè le finestre, i balconi, le terrazze e simili, mentre tale qualifica non spetta, di regola, ad altri manufatti, portoni, ball ...

leggi tutto ›
 

21/01/17

Condominio: ricostruzione del lastrico solare ed Indennità - Riccardo Mazzon

Titolari dello "ius aedificandi", dunque, nel caso di sopraelevazione o nuova fabbrica in un edificio di proprietà condominiale, sono unicamente i soggetti che hanno il potere giuridico di realizzare le predette costruzioni e, quindi, i soggetti indicati dall'art. 1127 c.c., ossia il proprietario dell'ultimo piano ed il proprietario esclusivo del lastrico solare.

Il proprietario dell'ultimo piano dell'edificio condominiale, che costruisce uno o più piani in aggiunta a quelli preesistenti, è tenuto a corrispondere ai proprietari degli altri piani ...

leggi tutto ›
 

17/01/17

Parziarietà delle obbligazioni condominiali. Mai più azioni di regresso - Cass. 199/2017 - Andrea Castiglioni

L’obbligazione del condòminio nei confronti del terzo contraente-creditore ha natura parziaria, e non più solidale. Ogni condòmino è tenuto a corrispondere limitatamente alla propria quota, da calcolarsi applicando il criterio espresso dalle tabelle millesimali. In conseguenza di tale natura, non è più esperibile l’azione di regresso nei confronti degli altri condòmini-condebitori, in quanto detta azione costituisce corollario della natura solidale di un'obbligazione. È quindi sconsigliato essere “generosi” nei confronti dei terzi, in quanto si riducono le possibilità di azi ...

leggi tutto ›
 

17/01/17

Condominio: partecipazione differenziata alla spesa e servizio che apporta diversa utilità individuale - Riccardo Mazzon

Il legislatore ha lasciato inalterato i criteri di ripartizione dei costi di gestione previsti dal codice civile, omettendo qualsiasi sostanziale intervento riformatore, o anche solo di correzione/integrazione: infatti, di tutti gli articoli interessati, solo l'art. 1124 del codice civile viene fatto oggetto dell'intervento di riforma, in pratica confermativo delle conclusioni di pacifica giurisprudenza; così, per pretendere una partecipazione differenziata alla spesa occorre ancora provare il servizio che apporti utilità individuale in modo differenziato.

leggi tutto ›

 

16/01/17

Conclusione del contratto: anche la c.d. “offerta al pubblico” vale come proposta? - Riccardo Mazzon

si pensi, ad esempio, all'istituzione, da parte dei comuni, di aree di sosta a pagamento (magari con avviso: parcheggio incustodito) ovvero alla pubblicazione del “prospetto informativo”, nelle ipotesi di sollecitazione all'investimento.

Anche l'offerta al pubblico, quando contiene gli estremi essenziali del contratto, alla cui conclusione è diretta, vale come proposta, salvo che risulti diversamente dalle circostanze o dagli usi; la revoca dell'offerta, inoltre, se è fatta nella stessa forma dell'offerta o in forma equipollente, è efficace ...

leggi tutto ›
 

16/01/17

Distanze e confini: ancora sul rapporto tra l'articolo 889 del codice civile e il condominio - Riccardo Mazzon

La recente giurisprudenza ricorda come, in materia condominiale, le norme relative ai rapporti di vicinato, tra cui quella dell'art. 889 c.c., trovino sì applicazione, rispetto alle singole unità immobiliari, ma soltanto in quanto compatibili con la concreta struttura dell'edificio e con la particolare natura dei diritti e delle facoltà dei singoli proprietari.

 Si confrontino, in argomento, anche le seguenti pronunce,

"in tema di comunione dei diritti reali costituisce uso legittimo della cosa comune da pa ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Cosa stai cercando?

Inserisci una parola per cercare i risultati che ti interessano.

Iscriviti per il 2016 a

iscriviti-persona-e-danno

 

Diventa un nostro associato

iscriviti ora 

Archivio

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity