Articoli, saggi, Procedura penale -  Bacchin Giorgia - 2015-10-09

LA PERIZIA SVOLTA IN BASE A SAGGI GRAFICI RACCOLTI IN ASSENZA DEL DIFENSORE NON E' NULLA - Cass. 16400/2013- Giorgia BACCHIN

La questione e le premesse.

Con sentenza dell"11 aprile 2013 la Suprema Corte torna a pronunciarsi sulle modalità di raccolta dei saggi grafici da sottoporre al perito quali scritture di comparazione disposta dal giudice: la questione verte sull"inutilizzabilità di detti saggi acquisiti senza previo avviso alle parti e in assenza dell"intervento di un difensore, nonché sulla conseguente nullità della perizia grafica eseguita in base a tale materiale.

Nel caso di specie l"imputato - dichiarato responsabile dal giudice di primo grado dei reati di violenza, minaccia, danneggiamento, tentata estorsione e porto di arma comune da sparo, tutti aggravati e unificati sotto il vincolo della continuazione - proponeva gravame avverso la sentenza di condanna di primo grado; la Corte d"Appello di Napoli, in parziale riforma di tale decisione, riduceva la pena.

Si riporta il testo integrale in allegato.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati