Legislazione e Giurisprudenza, Danni non patrimoniali, disciplina -  Negro Antonello - 2013-10-30

LA PROPOSTA DI LEGGE IN MATERIA DI DANNO NON PATRIMONIALE - Antonello NEGRO

Alleghiamo qui di seguito la proposta di legge in tema di danno non patrimoniale relativa alle modifiche al codice civile, alle disposizioni per la sua attuazione ed al codice delle assicurazioni private.

Tale proposta è stata presentata il 28 maggio 2013 e mira ad introdurre nel codice civile taluni articoli tra cui l'art. 2059 bis (determinazione del danno non patrimoniale derivante da lesione del diritto alla salute), l'art. 2059 ter (determinazione del danno non patrimoniale derivante da lesione di altri diritti) e l'art. 84-bis (determinazione del danno non patrimoniale).

In sostanza la proposta è volta ad una generale e diffusa applicazione delle tabelle milanesi con l'aggiunta di un aumento equitativo "fino ad un massimo del 50%" con equo e motivato apprezzamento delle condizioni soggettive del danneggiato, qualora la menomazione accertata incida in maniera rilevante su specifici aspetti dinamico-relazionali personali.

Relativamente a detta possibilità, rilevo che appare preferibile l'aumento personalizzato (differenziato a seconda della lesione) indicato nelle tabelle milanesi.

Anche per il danno da perdita del rapporto parentale sono state proposte, di fatto, le tabelle milanesi (sempre con un possibile aumento fino al 50% che mal si concilia con l'indicazione di valori minimi e massimi).

La proposta di legge contiene anche una radicale (e per molti versi discutibile) modifica degli artt. 138 e 139 del codice delle assicurazioni (in cui si richiamano nuovamente le tabelle milanesi ed il predetto aumento equitativo fino al 50%).

Quanto al caso di morte del soggetto danneggiato, la proposta prevede che il risarcimento del danno non patrimoniale da quest"ultimo subito venga stabilito "nella misura dell"80% del danno non patrimoniale indicato nelle tabelle di cui al primo comma", il che appare davvero poco chiaro e di certo non risolve il problema del danno tanatologico.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati