Legislazione e Giurisprudenza, Procedimenti speciali -  Tencati Adolfo - 2013-07-20

LE PROCEDURE CONCORSUALI: UNA POSTILLA - Corte cost., ord. 198/2013 - Adolfo TENCATI

L"ordinanza della Corte cost. 198/2013, attualmente esaminata, conclude un dibattito che lo scrivente ha documentato nel suo ultimo libro (v. Tencati, La responsabilità civile nelle procedure concorsuali, UTET Giuridica, Torino, 2013, § 12.6.1.2).

Rinviando a quella sede per le indicazioni bibliografiche e giurisprudenziali a supporto del predetto dibattito, chi scrive è stato un abbastanza buon profeta.Infatti si riteneva che la Consulta avrebbe disatteso l"eccezione di incostituzionalità, facendo leva sulle pronunce della S.C. richiamate dall"ord. 198/2013.

Invece la Consulta pronuncia la «manifesta inammissibilità», imputando al giudice a quo «la non adeguata utilizzazione dei poteri interpretativi che la legge (gli: N.d.A.) riconosce (…) e la mancata esplorazione di diverse, pur praticabili, soluzioni ermeneutiche, al fine di far fronte al proposto dubbio di costituzionalità».Il risultato operativo peraltro non cambia. Indipendentemente dall"auspicata reiezione della questione, ovvero dalla sua accertata inammissibilità, deriva infatti che la società (di persone o di capitali non importa) volontariamente cancellata dal registro delle imprese deve agire (od essere convenuta) in persona dei soci.Questi, in caso di condanna, assumono una responsabilità patrimoniale diversa secondo il tipo di società precedentemente in essere tra loro.

In particolare,  rispondono della condanna:Tutti i soci della s.n.c., illimitatamente e solidalmente; Tutti i  soci accomandatari della s.a.s. e della S.A.p.A., illimitatamente e solidalmente;Tutti i soci della S.p.A. e della S.R.L., limitatamente ai rispettivi conferimenti.Neppure ci sono cambiamenti sui versanti fallimentare e della responsabilità (risarcitoria, non patrimoniale), del liquidatore. Restano, dunque, immutate le considerazioni svolte da dottrina e giurisprudenza riguardo agli artt. 10 ed 11 l. fall., nonché 2495, 2º co., c.c. .Tuttavia questa breve annotazione è doverosa per chiudere il discorso avviato nella precedente pubblicazione, cercando di offrire qualche ulteriore indicazione pratica.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati