Legislazione e Giurisprudenza, Finalità della legge, destinatari -  Rossi Rita - 2015-01-23

LIGURIA: LEGGE REGIONALE PER PROMUOVERE L'AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO - Rita ROSSI

La regione Liguria si è dotata di una legge per la promozione e la valorizzazione dell' Amministrazione di sostegno.
Non è certamente la prima regione a farlo, ma la legge di recente approvazione risalta per l'attenzione rivolta al ruolo del terzo settore e dei servizi sociali, e per la consapevolezza della necessità di creare una rete fra i soggetti, pubblici e privati, per la migliore efficacia della misura di protezione.

Vi si legge, infatti: "La regione promuove e sostiene la realizzazione di una rete fra i soggetti pubblici e privati coinvolti nella attivazione e promozione dell'istituto dell'amministrazione di sostegno, con particolare riguardo al raccordo con gli uffici dei giudici tutelari, del servizio sociale territoriale e con le risorse formali e informali presenti sul territorio".
Nel testo legislativo appena licenziato dal Consiglio regionale traspare la consapevolezza dell'importanza della creazione di una rete tra i diversi operatori del settore (istituzionali, sociali, giuridici etc.).

La Liguria ha dunque recepito l'indicazione di P&D riguardo all'importanza di un tavolo comune tra rappresentanti degli enti locali, del tribunale, delle Asl, del volontariato, della cooperazione, degli amministratore di sostegno, per progettare e coordinare le varie iniziative promozionali dell'Ads.

Di particolare risalto, nel nuovo testo normativo, la previsione dell' "Ufficio di Protezione Giuridica": un ufficio da aprirsi presso le Asl, il quale sarà chiamato a favorire la più efficace gestione dell'amministrazione di sostegno riguardo alle persone assistite dalle Asl.

È noto che ai sensi dell'articolo 407 del codice civile i servizi sociali e sanitari aventi in carico la persona hanno l'obbligo di segnalare al pubblico ministero o di domandare essi stessi al giudice tutelare la nomina dell'amministratore di sostegno, nelle situazioni che lo richiedano.

Tuttavia, sono ancora poco numerosi (e ciò estesamente nell' ambito nazionale) i casi in cui tali iniziative vengono concretamente assunte.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati