Changing Society, Generalità, varie -  Redazione P&D - 2017-04-06

Litania di Vitezslav Nezval - Maria Beatrice Maranò

L"almanacco di oggi ci ricorda la scomparsa a Praga, il 6 aprile 1958, di Vítezslav Nezval : poeta,drammaturgo e romanziere ceco.

Molto vicino alle avanguardie letterarie, da Apollinaire a Majakovskij, aderì convintamente al poetismo corrente in contrapposizione con la letteratura proletaria. E" stato il più importante protagonista del surrealismo ceco, insieme a Karel Teige, per il quale nel 1934 redasse anche un manifesto.

Donna che mi scivoli accanto
Raggio di un ago e di orchestre tempestose
Albero della gomma
Favo inchiodato al soffitto della sera
Casa di spettri a forma di guanto
Lingua di fuoco di un fiammifero e linguetta di bilancia
Abbeveratoio della luna
Catasta di parrucche e di fiori di gelsomino
Bacio di fonte e delle remiganti di un'anatra selvatica
Lastra di ghiaccio tempestata di diamanti
Sorriso di un bambino curvo su una carta astronomica
Corda che emette un suono di un flagioletto
Albero di lana di pecora
veliero sospinto dalla nuvoletta di un sigaro
Notturna salva di stelle
Carroccio di petali di rosa e di lacrime di Giacarta
Luna nell'occhio di una gatta
Upanishad degli upanishad
Cespuglio di pizzo sbruciacchiato da un lampo
Maschera di organdis
Musica di cetra e di samovar
Burrasca tenuta stretta da una cesta di paglia
Rifugio di nebbie e di uccelli snervanti
Lampada di segnali in onore della venuta di Tristano
Mucchietto di fiocchi di neve
Fiaccola di capelli sulla testa dei girasoli
Ponte marmoreo su un pianto tranquillo
Arcobaleno che va a comporre un periscopio
Flauto addormentato a forma di forbici
Canzoncina di cacciatori e radura dove s'inoltra di notte una cerva
Gomitolo di farfalle e di aghi
eco di un sogno e di un cuculo
Terre di pioggia di maggio
Sonno di uomini vorace mantide religiosa
Ape che sverna fra le labbra di un candelabro
Splendore di una camera del sale e di specchi
Matrice dell'Adriatico sulla quale come su un pettinino suono le mie canzoni
Donna – fiamma
Donna che ritorni fra la mie carte da gioco
Donna dei miei supplizi di Tantalo
Donna dagli occhi di organetto
Donna col mulino a vento delle madreperle
Donna crudele come la malaria
Donna con strascico di ruscelli in piena
Donna dalle dita ossute che alla fine chiuderai per sempre le mie palpebre ( Vitezslav Nezval,) Litania



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati