Articoli, saggi, Opinioni, ricerche -  Redazione P&D - 2013-08-12

LOFFERTA DELLINFORMAZIONE GIURIDICA NEL TERZO MILLENNIO - Vito AMENDOLAGINE

L"incessante evoluzione ormai in atto già da diversi anni nel mondo dell"informazione giuridica, iniziata con la crescente diffusione tra gli utenti delle banche dati di dottrina e giurisprudenza, ineluttabilmente ha finito per coinvolgere anche il tutto il restante mercato dell"editoria giuridica, oggi sempre più orientata verso l"espansione di un"offerta formativa e professionale ad ampio spettro in versione digitale, in grado di raggiungere a basso costo immediatamente l"utente ovunque si trovi, quindi anche al di fuori del proprio studio professionale o sede lavorativa.

Nella nuova era dell"acceso di massa ai sistemi di informazione giuridica in modalità telematica, è quindi quasi un obbligo porsi la seguente domanda: ha senso la permanenza del ciclo vitale di singole monografie e riviste nel tradizionale formato cartaceo, nonostante oggi siano reperibili in formato digitale ed e-book, in un unico grande contenitore fruibile on line (portale), magari unitamente ad altri servizi connessi (codici, formulari, trattati di dottrina e giurisprudenza) offerti dal medesimo editore ad un prezzo unico notevolmente ribassato rispetto a quello che lo stesso utente dovrebbe invece pagare per usufruire del singolo prodotto in versione cartacea?



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati