Articoli, saggi, Fine vita -  Redazione P&D - 2013-12-05

L'ULTIMA LIBERTA': SCELTE DI FINE VITA - Luigi GAUDINO

Siamo lieti di segnalare il recente volume pubblicato da Luigi Gaudino, docente presso l'Università di Udine, intitolato "L'ultima libertà. Scelte di fine vita: le questioni, le opinioni, il panorama internazionale e le prospettive italiane", Forum editrice, Udine.

Le vicende di Terri Schiavo e di Eluana Englaro – e l"attenzione loro dedicata dai media – hanno reso evidente al grande pubblico quanto profondamente il progresso medico  abbia inciso sulle fasi finali della vita. La morte, che una volta era  un "evento" – conseguenza di una malattia, di un trauma, della vecchiaia  – di cui prendere atto passivamente, appare sempre più come un momento  dipendente da una scelta: di attivare o meno una terapia, di mantenere o  interrompere una misura già in atto.

Scelta che dipende dal difficile  bilanciamento fra i benefici offerti dalle cure e i costi, soprattutto  in termini di sofferenze fisiche ed esistenziali, di una prosecuzione  della vita in condizioni difficili.  Ma a chi spetta il potere di  decidere? E quali criteri possono/devono guidare nella scelta? Può il  soggetto decidere il proprio destino, per l"oggi e per il futuro, per  mezzo di un "testamento biologico" o di "direttive anticipate"? O è  invece opportuno che la legge ponga all"individuo dei vincoli  insuperabili?

Questo libro cerca di rispondere a tali domande  ricostruendo in dettaglio i casi giudiziari che tante polemiche hanno  sollevato e offrendo poi un"ampia ricostruzione del dibattito fra gli  studiosi nonché degli orientamenti espressi da giudici e da legislatori  nei diversi Paesi che hanno sin qui affrontato tali questioni.  Esperienze alla luce delle quali viene, infine, affrontata la situazione  italiana nella sua dimensione attuale e nei suoi possibili sviluppi  futuri.

Per maggiori informazioni http://www.forumeditrice.it/percorsi/storia-e-societa/tracce-itinerari-di-ricerca/lultima-liberta



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati