Legislazione e Giurisprudenza, Reato -  Gasparre Annalisa - 2014-03-25

MANCATA CRESCITA COME LESIONE E QUINDI AGGRAVANTE DEL MALTRATTAMENTO - Cass. pen. 12004/2014 - Annalisa GASPARRE

Vi è lesione personale quando la mancata o ritardata crescita di un bambino dipende da problemi di malnutrizione provocati da omessi esami diagnostici e trattamenti terapeutici.

A causa dei sistematici e gravi maltrattamenti subiti dalla madre, una bambina che, all'epoca dei fatti aveva meno di otto anni, aveva avuto problemi di mancata crescita, qualificati dai giudici quali "lesioni personali gravi".

La vicenda si snodava tra la fine degli anni novanta e i primi anni 2000, quando la madre della vittima veniva accusa di averla sottoposta a gravi maltrattamenti consistenti in offese, umiliazioni e violenze di ogni sorta. Oltre a ciò, si verificava uno stato di denutrizione o malnutrizione - che causava una mancata crescita - che ne valse l'etichetta di 'lesione grave'. Di qui la contestazione dell'aggravante oltre al reato di maltrattamento in famiglia.

La pronuncia oggetto di censura in Cassazione aveva adeguatamente indicato i riferimenti giurisprudenziali in virtù dei quali la nozione di "malattia" nella fattispecie del reato di lesioni personali comprende tutte quelle alterazioni da cui derivi una limitazione funzionale o un significativo processo patologico ovvero una compromissione delle funzioni dell'organismo (Cass. pen. sez. V, sent. n. 40428 del 11.06.2009, Lazzarino e altri, RV 245378). Così è anche la malnutrizione, vera e propria alterazione del normale ritmo di sviluppo del minore, quindi una patologia che richiede adeguata diagnosi e opportuno trattamento.

Merita di essere segnalato anche il profilo relativo al diniego delle circostanze attenuanti generiche, previste dall'art. 62 bis c.p., che è stato motivato dalla Corte di merito quale risultato dell'estrema gravità dei fatti e dalla prolungata ripetizione degli atti ma altresì desunto dal comportamento discriminatorio tenuto dalla madre nei confronti dell'altra figlia.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati