Legislazione e Giurisprudenza, Generalità, varie -  Gasparre Annalisa - 2013-12-28

MANTENIMENTO DEL CANE IN CASO DI SEPARAZIONE? SOLO SE C'E' ACCORDO - Trib. Milano, 17.7.2013 - Annalisa GASPARRE

Con la sentenza 17 luglio 2013 il Tribunale di Milano è tornato sulla questione relativa alla sorte degli animali domestici in caso di separazione dei coniugi e quindi di frattura dell'unità familiare.

Su questo sito avevamo già trattato l'argomento, sia domandandoci quali fossero gli approcci possibili (Quando la coppia (S)coppia: animali involontari (Co)Protagonisti della fine di un rapporto, 28 agosto 2012) sia commentando le omologhe di due giudici del Tribunale di Milano (Animali non sono cose ma esseri senzienti", 19 marzo 2013; Affido congiunto per Pakita, la cagnetta di famiglia", 1 agosto 2013).

Nuovamente sollecitato ad esprimersi, ma questa volta in sede di separazione giudiziale, il Tribunale, precisa di non poter accogliere la domanda di parte attrice relativa al mantenimento del cane, "posto che i poteri del Giudice nel caso di separazione giudiziale in ordine ai provvedimenti accessori sono determinati in modo puntuale dalle norme di cui agli art. 155 e 156 c.c che non contemplano certo statuizioni relative agli animali di proprietà del nucleo familiare e al loro mantenimento".

Precisa altresì che non è "invocabile sul punto il provvedimento di questo Tribunale citato da parte attrice, posto che si trattava di una separazione consensuale in cui il Giudice si è limitato a prendere atto di un accordo pattizio intervenuto tra le parti attinente al contenuto c.d non necessario degli accordi separativi riconoscendone in sostanza la non contrarietà ai principi dell'ordine pubblico secondo quello che è il canone ermeneutico proprio del giudizio che presiede all'omologa della separazione consensuale".

Siamo arrivati al punto nodale della lacuna di una disciplina in assenza di accordo tra le parti. Che fare? Opportuna è una presa di posizione legislativa: proposte di legge sono già da tempo al vaglio del legislatore e possono essere lette nel primo degli articoli citati.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati