Legislazione e Giurisprudenza, Conciliazione -  Cuzzola Paolo Fortunato - 2015-12-09

MEDIAZIONE: INEFFICENZA O.D.M. RIMESSIONE IN TERMINI - Ord. Dr. Marzocchi - 26/10/2015 - Paolo F. CUZZOLA

Il Giudice Dott. Marzocchi con un'interessante ordinanza del 26 ottobre scorso affronta il delicato problema riguardante le inefficienze dell'organismo di mediazione.

Se la mediazione disposta dal giudice non ha avuto un regolare svolgimento «a causa di impreviste inefficienze dell'organismo prescelto e, in ogni caso, per causa non imputabile alle parti», si rende necessario rimettere in termini le stesse per valutare se avviare altra mediazione avanti allo stesso o ad altro organismo, così che le inefficienze stesse non vadano a pregiudicare le parti.

Invero, nella procedura in questione il primo incontro era stato fissato dopo oltre tre mesi (oltre il termine di durata massima del procedimento) e ciò nonostante non si svolgeva per impossibilità del mediatore designato. Nel "verbale di rinvio" risultava che le parti, d'intesa, avessero concordato per altra data il nuovo incontro, ma il giudice rilevava che non vi fosse un documento comprovante l'esito della procedura.

La controversia in esame aveva ad oggetto un'opposizione a decreto ingiuntivo, ma il giudice pavese, ancora prima di pronunciarsi sulla annosa questione interpretativa circa l'improcedibilità per il mancato esperimento della mediazione obbligatoria del solo giudizio di opposizione ovvero anche del decreto ingiuntivo, invitava le parti a fornire chiarimenti sulla procedura di mediazione nonché a valutare l'eventualità di avviare una nuova mediazione avanti a un organismo attrezzato per svolgere gli incontri con modalità telematica.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati