Legislazione e Giurisprudenza, Processo del lavoro -  Redazione P&D - 2014-08-27

MODIFICHE DELLE DIFESE NELLA FASE SOMMARIA DEL RITO FORNERO - Trib. Reggio Cal. 23.6.2014

Trib. Reggio Cal., sez. lav., 23.6.2014, est. Morabito, ha enunciato il principio secondo cui nella fase sommaria del c.d. rito Fornero sui licenziamenti non sono previsti termini di decadenza entro i quali avanzare eccezioni e difese. Da qui la possibilità del ricorrente di modificare la domanda e le eccezioni in conseguenza delle difese e delle eccezioni di controparte.

Però, aggiunge il giudice, anche nella fase sommaria va ravvisato un momento oltre il quale non è più possibile apportare "aggiustamenti" alle difese; e questo può essere individuato nella prima udienza di comparizione, all"esito dell"instaurazione del contraddittorio pieno; comunque non oltre la fase dell"eventuale ammissione di attività istruttoria, nella quale le posizioni delle parti devono ritenersi ormai "cristallizzate", anche per le fasi successive.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati