Legislazione e Giurisprudenza, Mantenimento, alimenti -  Mazzotta Valeria - 2014-02-18

NATURA INDENNITARIA DEL RIMBORSO AL GENITORE CHE HA MANTENUTO IL FIGLIO - Cass. 3559/2014 -V. MAZZOTTA

Quando la maternità e la paternità naturale vengono dichiarate giudizialmente, al genitore che ha mantenuto il figlio dalla nascita spetta un rimborso delle spese sostenute avente natura indennitaria. Per la quantificazione delle somme è quindi valido il ricorso al criterio equitativo.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione nella sentenza n. 3559 del 14 febbraio 2014, confermando l"orientamento giurisprudenziale secondo cui in materia di dichiarazione giudiziale di paternità e maternità naturale si applica il criterio equitativo in base al quale il rimborso delle spese spettanti al genitore che ha provveduto al mantenimento del figlio fin dalla nascita, ancorché trovi titolo nell'obbligazione legale di mantenimento imputabile anche all'altro genitore, ha natura in senso lato indennitaria, essendo diretta ad indennizzare il genitore, che ha riconosciuto il figlio, a causa degli esborsi sostenuti da solo per il mantenimento della prole. L"equità costituisce infatti criterio di valutazione del pregiudizio non solo in ipotesi di responsabilità extracontrattuale ma anche quando la legge si riferisca in genere ad indennizzi o indennità.

Nel caso di specie gli Ermellini rigettano il ricorso di una madre che, pur avendo aderito alla tesi maggioritaria sopra citata, contestava il fatto che le sentenze di merito, nell"applicare il criterio equitativo per determinare le somme pregresse, non avessero motivato il criterio di quantificazione, non consentono quindi il controllo giurisdizionale delle decisioni.

Ma la Corte è di diverso avviso: ritiene corretti gli indici ISTAT utilizzati per la determinazione della somma ed afferma che il giudizio di congruità compiuto dalla Corte di appello ha correttamente tenuto in conto le condizioni reddituali delle parti e in particolare quelle dell"uomo, nonché l'esigenza di destinare una parte del reddito di costui al mantenimento dei due figli nati da un precedente matrimonio.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati