Articoli, saggi, Tutela giurisdizionale -  Unnia Federico - 2014-02-19

NO DAL GIURI AL FORMAGGIO CHE ABBATTE IL COLESTEROLO - Federico UNNIA

Un vanto pubblicitariamente parlando infondato, come tale in grado di indurre in errore i consumatori, specialmente quelli che hanno sviluppato, in ragione della propria forma fisica, una sensibilità particolare verso soluzioni e prodotti alimentari che possano aiutare ad una facile riduzione di peso.

E" per questa ragione che il Giurì di autodisciplina pubblicitaria ha fatto sua la segnalazione avanzata dal Comitato di Controllo nei confronti di Argiolas Formaggi in relazione al messaggio "ʍ il colesterolo alto", relativo al prodotto Pecorino CLA Argiolas Formaggi ritenendolo in contrasto con l"art. 2 del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Secondo il Comitato, la grande evidenza dello slogan "ʍ il colesterolo alto" poteva generare nei consumatori la certezza che il formaggio reclamizzato, grazie al suo contenuto in acidi grassi Omega 3, avesse la capacità di ridurre il colesterolo alto. Ciò, ad avviso del Comitato, sarebbe stato scorretto in quanto solo specifici Omega 3 possono vantare un effetto di "mantenimento", e non di "abbassamento", di valori normali della colesterolemia. Inoltre il pecorino Argiolas viene presentato come "Pecorino CLA"; una sigla che avrebbe indotto a credere alla presenza di un "acido grasso", di cui l"EFSA non ha dato riconoscimento di specificità e per il quale Argiolas non presenta alcuna documentazione.

Questa si era difesa eccependo che il segno grafico "ʍ" ("Abbasso") del claim "ʍ il colesterolo alto" doveva essere letto in senso letterale, di "condanna" del "colesterolo alto" fuori controllo; e, quindi, in nessun senso avrebbe fatto riferimento a un "abbassamento", a una "diminuzione" di colesterolo alto genericamente attribuibile al consumo dei formaggi Argiolas.

Il Giurì ha ritenuto che il messaggio fosse strutturato in modo da attribuire a un prodotto alimentare come il formaggio caratteristiche sanitarie, presentate con accredito scientifico, tali da vantare, proprio attraverso un consumo costante, il risultato di una diminuzione del colesterolo. La struttura del messaggio era organizzata in modo da far cadere l"accento quasi esclusivamente su caratteristiche, per certi versi quasi medicali, date come centrali nella produzione del formaggio reclamizzato, che in tal modo era presentato ai consumatori meno per le sue proprietà gastronomiche e più per la sua azione salutistica.

Il Giurì ha ritenuto del tutto evidente che la comunicazione fosse stata concepita e organizzata in modo da presentare meno le qualità proprie del prodotto e molto più le caratteristiche che ne possano definire, in maniera che si vorrebbe originale e innovativa, il "posizionamento" nel mercato; e quindi in modo da far emergere quei tratti differenziali che immediatamente possano guidare il consumatore a una precisa identificazione del prodotto per distinguerlo dai prodotti analoghi e concorrenti.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati