Legislazione e Giurisprudenza, Banca, servizi finanziari -  Tarantino Gianluca - 2014-09-01

NUOVA CONVENZIONE BANCA D'ITALIA - MINISTERO - POSTE PER IL CONTO DI BASE - 21 agosto 2014 - GT

Il 31 maggio 2014 è stata rinnovata per ulteriori due anni la Convenzione sul "conto di base" stipulata nel 2012 tra Ministero dell'economia e delle finanze, Banca d'Italia, ABI - Associazione Bancaria Italiana, Poste italiane spa, AIIP - Associazione italiana istituti di pagamento e di moneta elettronica.

Il "conto di base" è un conto corrente o un conto di pagamento con caratteristiche standard per rendere più facilmente comparabili i costi. Le banche, Poste Italiane e gli altri prestatori di servizi di pagamento abilitati a offrire servizi a valere su un conto di pagamento sono tenuti a offrire tale "conto di base" che è rivolto principalmente a clienti con esigenze finanziarie e operatività limitate.

A fronte di un canone annuo onnicomprensivo, il titolare del conto può effettuare un numero predeterminato di operazioni; per le fasce più disagiate della popolazione il conto è gratuito. Con il rinnovo della Convenzione sono stati ampliati i servizi aggiuntivi che il cliente può richiedere con canone separato. Tra i nuovi servizi sono inclusi l'emissione o il collocamento di strumenti di moneta elettronica.

Il "conto di base" si inserisce tra le iniziative di lotta al contante e di promozione di strumenti di pagamento più efficienti per favorire una più ampia inclusione finanziaria e sociale. (tratto dal sito www.bancaditalia.it)

Per il testo integrale della convenzione si rinvia al link in calce.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati