Changing Society, Intersezioni -  Pant√® Maria Rosa - 2014-11-15

OLTRE2 - Maria Rosa PANTÉ

Due mie poesie accomunate da un andare oltre. Che poi dovrebbe essere l'aspirazione di ogni essere vivente e il compimento di ogni arte, forse di ogni gesto e pensiero quotidiano...

Oltre la vita

Nel buio sotto la pioggia cammino e

penso alla casa amica, alla mia vita

quieta e piena. Penso a colui che amo, forse

davvero più di me stessa. E, come

l'ombra che inseparabile mi segue,

penso alla mia morte alla certa fine

della casa amica, penso al distacco

violento dall'amore e da me stessa.

Giusto è il morire non me ne lamento

ora che la casa amica mi attende

e il tuo bacio, il respiro.

Penso alla morte purché sia lontana,

la penso intenerita (audacemente)

per farla a me compagna

compassionevole degli anni vivi

e dell'eterno enigma che ci assedia.

Oltre la specie

Ci siamo guardate negli occhi forse
perchè entrambe abbiamo occhi
ci siamo guardate, pazienti, e subito
conosciute tra specie

diverse forse perchè entrambe abbiamo
gli occhi. Più belli i tuoi: occhi di gatto.
Abbiamo superato quella linea
che ci divide in classificazioni.
Solo io ho parole per dirlo, tu sola
hai una coda che dice.
Così oggi scrivo di noi
che abbiamo gli occhi, scrivo
con le dita e con la coda.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati