Legislazione e Giurisprudenza, Finalità della legge, destinatari -  Mazzotta Valeria - 2014-06-19

PER L'INCAPACE SEMPRE DOVUTA LA MISURA DI PROTEZIONE - CASS. Ord. 13929/2014 - V. MAZZOTTA

Non rientra nella discrezionalità del Giudice escludere la nomina dell"amministratore di sostegno per una persona affetta da una patologia psichiatrica sul presupposto che il soggetto potrebbe godere di "un"ampia rete di protezione" in suo favore.

Il Giudice può solo scegliere, tra le misure poste a protezione della persona, ossia interdizione, inabilitazione e amministrazione di sostegno, quella che ritiene più idonea nel caso di specie.

Diversamente opinando, il soggetto debole verrebbe privato della forma di protezione meno invasiva che l"ordinamento prevede, vale a dire l"amministrazione di sostegno.

Su tali presupposti con l"ordinanza 13929/2014, la VI sezione della Cassazione civile accoglie il ricorso di un padre contro la sentenza della Corte d"Appello che, confermando la pronuncia di primo grado, aveva escluso l"applicazione della misura dell"amministrazione di sostegno per un ragazzo affetto da patologia psichiatrica tale da rendere necessaria la somministrazione di cure specifiche e continuative. Il ragazzo poteva infatti godere di una rete d"assistenza e protezione che, secondo i Giudici, avrebbe potuto supplire adeguatamente alla nomina di un amministratore di sostegno.

Ma l"art. 404 c.c., a norma del quale "La persona che, per effetto di una infermità ovvero di una menomazione fisica o psichica, si trova nella impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi, può essere assistita da un amministratore di sostegno", non esime il Giudice dalla nomina dell"Ads ogni qualvolta sussista una condizione di incapacità.

La casistica, nel primo decennio d"applicazione dell"istituto, è la più varia: si va dai disturbi mentali (sempre più Tribunali applicano in tal caso l"Ads con preferenza rispetto all"interdizione) alla grave infermità con ricovero permanente conseguente ad intervento chirurgico indispensabile per mantenere il soggetto in vita, agli handicap fisici, la tossicodipendenza, la propensione a spendere denaro in modo incontrollato, e così via.

testo dell'ordinanza tratto da www.cassazione.net



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati