Fragilità, Storie, Diritti, Legami sentimentali -  Casoria Elisa - 2015-08-09

PORTAMI CON TE – Elisa CASORIA

Federico (nome di fantasia dell"artista) è un uomo incantevole: zigomi pronunciati, occhi castani, capelli brizzolati. Brillante nel suo lavoro; si è laureato in architettura, sa dipingere e realizzare sculture. Quel giorno a Roma, in una strada del centro, al civico 32, c"è un suo allestimento: opere interessanti, innovative, spazi affollati. Licia, passata da lì per caso, decide di visitare la mostra; ammira i quadri, è sovrappensiero quando sente una voce, quel timbro cattura la sua attenzione. C"è un gruppetto di persone in circolo, si chiede: "Sarà lui forse l"artista, l"autore delle opere?". Sporgendosi con il capo, vede un uomo di una bellezza smisuratamente virile. "Chi è questa meraviglia?" – dice tra sè sorridendo – si diverte Licia, è autoironica. È una giornalista, si rende conto che è in atto una specie di "colpo di fulmine" come in certi film. Mai capitata una cosa simile finora! Eppure ha sempre viaggiato, incontrato tanti artisti, scritto mille recensioni, com"è possibile? Inizia una breve presentazione dell"allestimento, riesce a vederlo bene ora Federico, che meraviglia…

Terminato il giro, sta dirigendosi verso l"uscita ma si arresta - "Non posso andar via così" - deve rincontrarlo Licia, non sa perché, non sa neanche bene chi è… Così, quando lo spazio si sfolla un po", gli si avvicina e gli chiede se i quadri della mostra sono in vendita, in particolare le interessa quello in alto, rappresenta un aereo di foglie. Federico è accogliente con lei, gentile in quanto è abituato a trattare con il pubblico, ma Licia nota subito il suo sguardo triste, molto triste; le fornisce tutte le indicazioni sull"opera, senza mai accennare un sorriso, le comunica che può venderglielo ma solo a fine mostra, tra sessanta giorni, nel frattempo si terranno in contatto. "Bene"- pensa Licia – "sarà anche l"occasione per rivederci, oltre ad avere in casa un suo quadro".

Passano i giorni ma la testa di Licia è sempre là, a Federico. Essendo giornalista non le risulta difficile sapere se è sposato, se ha figli, ma non vuole altre informazioni; sarà lei a conoscerlo, le chiacchiere della gente non le sono mai interessate, anche quando arrivano prepotentemente. Sarà lei a comprendere la persona che è Federico, ma è consapevole che non sarà un"impresa facile. Lui ha troppa gente intorno, farà fatica a fidarsi. Licia riceve la risposta e tira un mezzo sospiro di sollievo... Comprende così anche i motivi di quella tristezza..

Ma chi è Licia? Una donna che crede nell"amore e nella famiglia, immersa nel suo mondo e nei suoi valori, sempre con un approccio positivo alla vita. Nulla di ciò che accade è mai grave, si può sempre rimediare! Da piccola le piaceva leggere la storia "I tre nanetti del bosco", una delle "Fiabe della buonanotte" dei Fratelli Grimm: la protagonista principale era Bianca, ragazza bella e infelice (a causa di una matrigna malvagia, che un giorno la mandò perfino, con un pezzo di pane e un vestito di carta, sotto la neve a raccogliere fragole!). Bianca, tremante, divise volentieri il suo pezzo di pane con tre nanetti in una casetta nel bosco e questi la ricompensarono con tre doni: una cascata di lucenti monete d"oro dalla bocca ad ogni parola pronunciata;  diventare ogni giorno sempre più bella; incontrare alla fine un re. Così fu. Poi Licia è cresciuta e ha capito che trovare principi e principesse non è poi così semplice come viene raccontato nei libri. Certo è che Federico ha tutta l"aria di uno che non crede alle fiabe: "Dopo la separazione, ci sarà stato un via vai di donne nella sua vita, peraltro ora sarà approdato anche a qualcosa, bello e interessante com"è" pensa Licia.

Non si perde d"animo.. Armandosi di coraggio e un po" di quella sfrontatezza che di solito non ha, va alle sue mostre in altre città (mai per nessuno un"attenzione simile), inizia una condivisione, un rapporto di amicizia, Licia vorrebbe di più. Per la prima volta, lei che spesso sfugge inviti e corteggiatori, vorrebbe fermare la sua vita e condividerla con lui. Si sente fragile, sta perdendo equilibrio.. E lui?

Federico ha capito che quell"incontro con Licia è qualcosa di bello che la vita gli sta regalando, la donna giusta con la quale fare una famiglia e avere dei figli, ma ha paura di innamorarsi ancora, di perdere il controllo.

Federico ha una vita già in corsa tra appuntamenti, contatti vari e obiettivi di lavoro da raggiungere, non le lascia alcuna speranza: vuole affermarsi nel mondo dell"arte, non crede neanche più a un Amore che sia un progetto di vita insieme e non solo mera compagnia di vita quotidiana, ha smesso di chiedersi se è felice davvero. Quando vede Licia l"ultima volta, per consegnarle il quadro, i suoi occhi si illuminano alla sola vista di lei, ma lo nega a sè stesso e le dice che non può fermarsi a Roma, tra qualche giorno partirà.

Il loro rapporto terminerà così, non ci saranno tempi e spazi per coltivarlo. Non si prenderà cura di lei, non la proteggerà, come quel re della fiaba!

Ora il quadro con l"aereo di foglie è appeso alla parete, nell"ammirarlo tutti i suoi desideri. "Portami con te" –  le ultime parole di Licia.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati