Changing Society, Intersezioni -  Cendon Paolo - 2016-11-06

Porte che si spalancano, una dopo laltra - Paolo Cendon

Un uomo e una donna fanno una passeggiata in campagna. Lui, John,  è un dottore un po" strano, alto, bruno;   lei, Costanza,  una psichiatra bella, luminosa. Camminando, sul sentiero fra i prati, sole splendente,  colline, parlano di  cose leggere:  dei sentimenti, dei poeti, della psicanalisi. Lei dice che si esagera con questi discorsi sull"amore,  al giorno d"oggi, che  in realtà è possibile vivere anche senza. Lui la guarda sorridente, la prende in giro con gli occhi. Lei insiste, un po" ostinata.  Arrivano vicino a un filo spinato, lei tenta di scavalcarlo da sola, incespica invece e  cade,  lui  la sorregge,  premuroso, l"aiuta a rialzarsi. Infine John  prende le zainetto, "Mangiamo?", ci sono dei panini, le chiede se preferisce col  formaggio o  col  prosciutto; lei lo ascolta sorridendo,  guardando verso il cielo, il paesaggio: "Sì,  prosciutto".

La sera, poche ore dopo, lei non riesce ad addormentarsi nella sua camera. Sono tutti in una specie di grande villa (c"è anche altra gente nella storia, in questa scena non interessa).  Non sa che fare Costanza,  è tormentata,   si alza allora, prende la vestaglia, esce dalla porta, sale le scale; entra in biblioteca, prende un libro. Si avvia per tornare indietro, invece  sul pianerottolo si ferma, guarda in alto, comincia a salire la scala, altra due rampe, arriva al piano sopra;  dalla  fessura sotto la porta vede che la stanza di lui è illuminata. Altra esitazione,  decide  di entrare, fa pochi metri, si ferma però  al centro della stanza, scoprendo che  nella camera da  letto  lì vicino lui è addormentato sulla poltrona. Si blocca incerta.

In quel momento lui si sveglia, la vede, le sorride,  dopo un attimo si alza, le viene incontro. Segue un breve dialogo, "E" tardi" fa lei. Lui anuisce. "Sono venuta per discutere questo libro con lei". Lui non dice niente, la incoraggia a continuare. Lei dopo un secondo: "Non è vero che è per questo, sono venuta…". "So perché sei venuta", dice lui, lei capisce  che lui ha capito tutto,  resta senza parole: "Ma come è possibile, in così   poche ore?". Lui scuote appena  la testa, gentile e saggio: "Non serve il tempo, può accadere in qualsiasi momento, a noi  è successo oggi pomeriggio ...  oggi sì, una luce calda, intensa". Lei lo guarda avvicinarsi ancora,  gli occhi persi, sopraffatta -  ecco i  due visi che si avvicinano, infine il momento del bacio, il primo fra di  loro.

E per farci capire cosa succede, nei   cuori di John e di Costanza, ecco la scena che ci viene mostrata: un corridoio lungo, bianco, una porta chiara che si apre lentamente,  per fuori, ce n"è  un"altra poi, a dieci metri, si spalanca anche questa, in due secondi, dietro   un"altra ancora, stessa distanza, anche questa si apre da sola, una quarta lontana, quasi  invisibile ormai, nella foschia radiosa, ormai tutto il corridoio  lo vediamo sino in fondo  …  questo significa innamorarsi.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati