Legislazione e Giurisprudenza, Impresa, società, fallimento -  Ricc√≤ Riccardo - 2013-09-03

PRECONCORDATO E SOSPENSIONE FERIALE DEI TERMINI – Riccardo RICCÒ

Al lettore sarà sicuramente noto il nuovo strumento di composizione – per così dire anticipata o anzi tempo – della crisi barra insolvenza dell"imprenditore commerciale non piccolo né pubblico … ovvero il "pre-concordato" o, come anche si dice, il concordato "in bianco". Su tale nuovo istituto, per i cui lineamenti essenziali posso rimandare a vari ed autorevoli commenti – già noti –, non indugerò. Tratterò solo, essendo questione di particolare rilevanza per la pratica giudiziaria, del termine di cui all"art. 161, comma VI, l.f., entro il quale il debitore proponente deve/dovrebbe integrare la domanda di concordato.

Detto termine è o non è soggetto a sospensione feriale?

Insomma: quando e se detto termine per avventura debba cadere tra il 1° agosto ed il 15 settembre, sarà o meno lo stesso "di giustizia" prorogato?

[Dunque: abbiamo o no ancora tempo ..?]

Ahinoi la teoria processuale civilistica non soccorre dirimente in aiuto …

Non resta allora che analizzare la giurisprudenza che, empiricamente, ha affrontato e variamente risolto la questione.

Ebbene, da un lato, stanno quei giudici/tribunali che ritengono senz"altro processuale – perciò sospeso ex lege – il termine in questione, tra i quali:

-       Trib. Catania 25 luglio 2013;

-       Trib. Terni, 31 luglio 2013 (ma in dubio);

-       Trib. Pescara, 7 maggio 2013;

-       Trib. Rieti ….;

-       Trib. Roma, 4 luglio 2013;

-       Trib. Reggio Emilia, 9 agosto 2013;

Contra stanno invece i Tribb. di:

-       Perugia;

-       Milano;

-       Busto Arsizio;

-       Monza;

-       Torino;

-       Ivrea.

Ringrazio i colleghi Angeloni, Bozzi Colonna, Cherchi, Fischetti, Greggio, Montanino, Romanzi, ecc., per le informazioni singolarmente datemi. Rr.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati