Changing Society, Interdizione, inabilitazione -  Rossi Rita - 2014-09-25

PRESENTAZIONE UFFICIALE DEL PDL PER L'ABROGAZIONE DELL'INTERDIZIONE: RESOCONTO DEI LAVORI - Rita ROSSI

Ieri, 22 settembre, il PdL per l'abrogazione dell'interdizione e per il rafforzamento dell' Amministrazione di sostegno è stato presentato pubblicamente a Roma, con una relazione introduttiva dell' On. Micaela Campana, prima firmataria.

Si sono succedute, quindi, le relazioni del dr. Marco D'Alema cui si deve l'iniziativa di sensibilizzazione e impulso per la presentazione del progetto in sede parlamentare, del prof. Paolo Cendon che si è soffermato sulle ragioni ideali ma anche pratiche che rendono urgente oggi l'intervento abrogativo e dell' avv. Rita Rossi, coredattrice del progetto, la quale ne ha presentato le linee fondamentali e la struttura.

Sono poi intervenuti numerosi esponenti del mondo politico, tra cui l'assessore alle politiche sociali del Comune di Roma, e rappresentanti delle associazioni dei familiari (tra cui ANFASS, FISH, ARESAM) e altresì il Presidente dei giudici tutelari romani, dr. Ciancio.
La giornata si è chiusa con la condivisione generale dell'urgenza di questa riforma; riforma  che è destinata  a segnare un epocale traguardo di civiltà e ad allineare l'Italia agli altri ordinamenti europei per ciò che riguarda la protezione delle persone fragili.
Durante l'incontro, è poi pervenuto il saluto del Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, il quale ha sottolineato l'attenzione riservata dal Dicastero a tale disegno di legge e annunciato che nell'istituendo Tribunale della famiglia e della persona confluiranno anche tutte le competenze e procedure in tema di amministrazione di sostegno. Dagli interventi succedutisi sono emersi significativi suggerimenti per la prossima fase della discussione parlamentare.

Così, il Presidente dell'Anfass, Gianfranco De Robertis, ha sottolineato che anche il Governo, con il recente piano d'azione biennale per l'attuazione della Convenzione ONU sulla disabilità, ha indicato quale priorità l' abrogazione dell' interdizione ed il rafforzamento dell' Ads; ed ha chiesto che il disegno presentato faccia anche riferimento al 'progetto individuale di vita' per il disabile previsto dalla l. n. 328 del 2000.

L' On. Donata Lenzi, componente della Commissione Affari Sociali della Camera, ha suggerito l'opportunità che venga stralciata dal progetto di legge la previsione relativa alla soppressione dell'interdizione legale e ciò per ragioni politiche, dato che detto profilo rischierebbe di spostare i lavori parlamentari su un tema diverso.

Donata Vivanti, vice presidente del Forum Europeo delle persone disabili, intervenuta anche in rappresentanza della Fish, ha sottolineato l'importanza del sostegno alla presa di decisioni, affermando la necessità che la figura dell' Amministratore di sostegno sia meno burocratizzata; l' amministratore di sostegno - ha aggiunto - dovrebbe essere una persona di fiducia dell'interessato, non necessariamente un avvocato, magari una rete di persone.
La stessa ha poi sottolineato con forza la necessità di non esagerare con la protezione: "nel concetto di dignità della persona ci deve essere anche la dignità dell'errore".

La giornata si è concluso con la testimonianza di un commercialista 'interdetto'; di un interdetto tuttavia capace di offrirci una lucida e toccante relazione sulla propria singolare "avventura".



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati