Articoli, saggi, Conciliazione -  Cuzzola Paolo Fortunato - 2016-01-15

PROCEDURE A.D.R.: LA CONCILIAZIONE DI TRENITALIA di Paolo F. CUZZOLA

PROCEDURE A.D.R.

CONCILIAZIONE PARITETICA

LA CONCILIAZIONE DI TRENITALIA

E' una procedura con la quale un rappresentante delle Associazioni dei Consumatori firmatarie di un apposito protocollo ed un rappresentante della società Trenitalia, si incontrano per approfondire le contestazioni del cliente e verificare la possibilità di offrire una proposta di composizione amichevole del reclamo presentato.

In seno all'incontro si adotta un criterio di carattere equitativo al fine di consentire di individuare una soluzione tenendo conto delle circostanze in cui le persone si sono trovate.

Legittimati attivamente a presentare il reclamo sono tutti i clienti di Trenitalia che non sono soddisfatti della risposta ad un proprio reclamo o che non hanno ricevuto alcuna risposta entro il termine di 6 giorni dalla presentazione del medesimo.

La procedura è gratuita eccezion fatta per la facoltà, in capo alle Associazioni dei Consumatori, di richiedere una quota di iscrizione al cliente.

Affinché si possa presentare un tentativo di conciliazione è necessario che il reclamo presentato abbia i seguenti requisiti:

a) Sia relativo a viaggi con origine e destinazione comprese nel territorio Italiano sui treni di Trenitalia della lunga e media percorrenza ad esclusione del servizio regionale;

b) Indichi uno scostamento tra un impegno puntuale di Trenitalia, esplicitamente previsto nei documenti ufficiali (Condizioni di Trasporto, informazioni commerciali disponibili sul sito Trenitalia, Carta dei servizi) e quanto effettivamente usufruito dal cliente.

Per introdurre la procedura è sufficiente compilare il modulo che si trova sul sito internet di Trenitalia, negli Uffici Assistenza alla clientela di Trenitalia e presso le Associazioni dei Consumatori.

Una volta compilato il modulo firmato, in formato pdf, tif, ipg, lo stesso può essere inviato:

a) Tramite le associazioni dei Consumatori firmatarie del protocollo d'Intesa con Trenitalia;

b) Direttamente all'Ufficio di Conciliazione di Trenitalia, sito in Roma alla Piazza della Croce Rossa, a mezzo lettera a/r;

c) A mezzo fax al numero 06/44103490;

d) A mezzo mail all'indirizzo [email protected]

Nel caso in cui non venga indicata alcuna Associazione dei consumatori firmataria del protocollo, che dovrà rappresentare il cliente nella procedura, la domanda verrà assegnata ad una di esse con criterio di turnazione.

La Commissione di Conciliazione è composta da numero 2 Conciliatori, uno per l'Associazione dei Consumatori ed uno per Trenitalia.

Al termine dell'iter istruttorio, dove la commissione esamina tutti gli elementi, si valuta la possibilità di elaborare una proposta di conciliazione.

Redatta la proposta, questa viene inviata per l'approvazione al cliente, che ha la facoltà di accettarla o di rifiutarla.

In ipotesi di accettazione viene redatto un verbale di accordo, nel caso di diniego il cliente ha la possibilità di rivolgersi alla giustizia ordinaria.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati