Varie, Processo di esecuzione -  Faccioli Marco - 2014-02-09

Processo esecutivo: Il titolo esecutivo nella UE – di Marco Faccioli

Le sentenze ed i provvedimenti giudiziari, nonché gli atti pubblici formati in uno Stato membro della Unione Europea possono essere direttamente azionati in tutti i paesi che ne fanno parte, senza necessità di particolari procedure di riconoscimento del titolo. Al fine di consentire "la libera circolazione delle decisioni giudiziarie, delle transazioni giudiziarie e degli atti pubblici in tutti gli Stati membri senza che siano necessari, nello Stato membro dell"esecuzione, procedimenti intermedi per il riconoscimento e l"esecuzione" il Legislatore Comunitario ha emanato il Regolamento 21 aprile 204 n. 805, con il quale ha istituito un titolo esecutivo europeo.  In particolare, con la locuzione "titolo esecutivo europeo", s"intende un atto rientrante nella fattispecie di cui all"art. 474 del c.p.c. italiano, il quale può essere utilizzato ai fini dell"esecuzione coattiva, a prescindere da qualsiasi dichiarazione di esecutività.

Il regolamento n. 805/2004, istitutivo del titolo esecutivo europeo (il cosiddetto "TEE") per i crediti non contestati, è entrato in vigore il 21 gennaio 2005 ed è applicabile dal 21 ottobre 2005. Il suddetto regolamento prevede che dopo la qualificazione da parte del giudice del Paese di origine, non siano necessarie ulteriori procedure per l"esecuzione della decisione giudiziaria nello Stato richiesto.

Il nuovo Titolo esecutivo europeo si applica alle decisioni giudiziarie rese, alle transazioni giudiziarie approvate o concluse e agli atti pubblici redatti o registrati dopo la sua entrata in vigore. La finalità del TEE è quella di consentire, mediante la definizione di "norme minime comuni a tutti gli stati aderenti", la libera circolazione delle decisioni giudiziarie in materia civile e commerciale,  con l"auspicio di arrivare, de iure condendo, ad un"armonizzazione a livello europeo, anche di altre procedure, prima fra tutte quella relativa all"accertamento del credito.

(... continua)



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati