Articoli, saggi, Procedura penale -  Colussi Ilaria Anna - 2013-12-07

PROCESSO PENALE E MINORI: IL DIFFICILE CAMMINO DELLA CAMBOGIA - Ilaria Anna COLUSSI

Ci sono luoghi nel mondo in cui i minori, ancor prima di essere sottoposti a processo e giudicati con riguardo alla loro condotta criminale, sono tenuti in carcere ad oltranza: la Cambogia è uno di questi.

Il sesto studio semi-annuale condotto dal Cambodian Center for Human Rights sui diritti degli imputati di reato ("Fair Trial Rights in Cambodia"), pubblicato il 5 dicembre 2013, ha rilevato un'allarmante prevalenza di custodie cautelari in carcere per i minori (pre-trial detention), di solito inseriti in carcere assieme alla popolazione carceraria adulta, oppure duramente segregati in sezioni carcerarie apposite.

La valutazione, condotta su 354 casi posti all'attenzione delle Corti di Phnom Penh, Banteay Meanchey eRatanakkiri nella prima metà del 2012, ha mostrato come per la grande maggioranza degli imputati sotto i 18 anni sia stata disposta la custodia cautelare in carcere, in assenza di programmi alternativi ed educativi adeguati per il recupero del minore. In sede di udienze processuali, poi, pare non esserci stata alcuna limitazione all'accesso del pubblico, né adeguata tutela della privacy dei soggetti.

La totale assenza di norme guida con riguardo ai processi penali minorili mostra come il sistema giuridico cambogiano stenti ancora ad assicurare adeguata tutela al minore presunto autore di reato, nonostante sia la Costituzione cambogiana sia il codice di procedura penale prevedano la presunzione di non colpevolezza fino alla sentenza definitiva e il diritto all'equo processo (art. 31, 38 e 128 della Costituzione e art. 300 del Codice).

Il cammino verso una piena e adeguata tutela del minore, anche nel contesto carcerario e processuale penale, sia ancora lungo e irto di ostacoli.

Per il testo del Report, cfr. http://www.cchrcambodia.org/index_old.php?url=media/media.php&p=report_detail.php&reid=101&id=5



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati