Legislazione e Giurisprudenza, Minori, donne, anziani -  Colussi Ilaria Anna - 2014-02-21

PROMUOVERE I DIRITTI DEGLI ANZIANI: LA RACCOMANDAZIONE (2014) 2 DEL CONSIGLIO D'EUROPA- Ilaria Anna COLUSSI

Il 19 febbraio 2014 il Consiglio d'Europa ha adottato una Raccomandazione (2014) 2 in tema di promozione dei diritti degli anziani, al fine di stimolare gli Stati a promuovere misure per la anti-discriminazione, per il sostegno e incentivo alla partecipazione e all'autonomia degli anziani, per la protezione contro violenza e abuso, per l'occupazione, per la cura e l'amministrazione della giustizia.
La Raccomandazione presenta una serie di buone pratiche che gli Stati e la società civile sono chiamati a implementare, oltre a proclamare il fatto che i diritti fondamentali, a lungo negletti e negati nei riguardi della popolazione anziana, si applicano anche agli anziani su basi di eguaglianza.
Pur non essendo uno strumento vincolante, la Raccomandazione si affianca ai già esistenti stumenti di promozione dei diritti umani e rappresenta un mezzo di "policy" che pone gli anziani al centro dell'agenda internazionale ed europea. Peraltro, va osservato come proprio in questi mesi si stia anche discutendo sulla possibilità di una convenzione delle Nazioni Unite in tema di diritti degli anziani: infatti, il gruppo di esperti sul tema (UN Independent Expert on the Rights of Older Persons), costituito con una risoluzione ONU nel  settembre 2013, sta iniziando da poco a lavorare su questi temi.

Per il testo della Raccomandazione del Consiglio d'Europa, cfr. https://wcd.coe.int/ViewDoc.jsp?id=2162283&Site=COE&BackColorInternet=C3C3C3&BackColorIntranet=EDB021&BackColorLogged=F5D383

Per il testo della Risoluzione ONU, cfr. allegato.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati