Articoli, saggi, Colpevolezza imputabilità -  Mazzon Riccardo - 2013-07-08

RESPONSABILITA' DEGLI INSEGNANTI: OGGETTIVA O COLPOSA? - Riccardo MAZZON

Tanto la presunzione di responsabilità a carico dell'insegnante disciplinata dall'articolo 2048 del codice civile, quanto quella contrattuale, ai sensi dell'articolo 1218 stesso codice, non configurano ipotesi di responsabilità oggettiva, imputando invece all'insegnante una responsabilità per colpa presunta; si tratta quindi, in altri termini, di presunzione di responsabilità che - non ha carattere assoluto ma - si configura come una ipotesi di responsabilità soggettiva aggravata, in ragione dell'inversione dell'onere probatorio che grava sul docente della prova liberatoria, nei termini sopra precisati, ma che presuppone comunque la necessità di accertare, in concreto, una condotta colposa a carico dell'insegnante:

"sia la presunzione di responsabilità a carico dell'insegnante disciplinata dall'art. 2048 c.c. sia quella contrattuale ai sensi dell'art. 1218 c.c. non configurano ipotesi di responsabilità oggettiva, imputando invece all'insegnante una responsabilità per colpa presunta, superabile con la prova di avere correttamente adempiuto agli obblighi di vigilanza e controllo sugli alunni durante il tempo di affidamento degli stessi alla scuola" (Trib. Milano, sez. X, 9 aprile 2009, n. 4959, GiustM, 2009, 5, 37 - conforme, dovendo dimostrare l'impossibilità di impedire l'evento: Cass. civ., sez. III, 26 giugno 1998, n. 6331, FI, 1999, I, 1574 - amplius, da ultimo, "Responsabilita' oggettiva e semioggettiva", Riccardo Mazzon, Utet, Torino 2012).



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati