Legislazione e Giurisprudenza, Impresa, società, fallimento -  Mazzon Riccardo - 2015-03-09

RESPONSABILITA' LIMITATA: ESTINTA LA SOCIETA' I LIQUIDATORI RISPONDONO EX ART. 2043 C.C. - Riccardo MAZZON

i diritti dei creditori sociali non integralmente soddisfatti nonostante l'estinzione della società

possono far valere i loro crediti residui anche nei confronti dei liquidatori, qualora il mancato pagamento sia dipeso da colpa di questi

l'azione nei confronti dei liquidatori è disciplinata dall'articolo 2043 del codice civile

A norma dell'articolo 2495 del codice civile "i creditori sociali non soddisfatti possono far valere i loro crediti (...) nei confronti dei liquidatori", ma ciò soltanto "se il mancato pagamento è dipeso da colpa di questi"; come quella degli amministratori nei confronti dei creditori sociali, anche la responsabilità dei liquidatori nei confronti dei creditori stessi è responsabilità da fatto illecito, disciplinata in via generale dall'articolo 2043 del codice civile e che trova soltanto un richiamo, senza alcuna mutazione di fondamento, nell'articolo 2495, stesso codice:

"infatti l'obbligo di procedere al pagamento dei creditori vincola il liquidatore nei confronti della società in liquidazione ed è inerente al suo incarico di liquidatore, non potendosi confondere con l'obbligo che vincola la società debitrice nei confronti del proprio creditore. A ciò consegue che l'onere della prova della colpa del liquidatore, come causa del mancato adempimento, grava sul creditore. Ma anche volendo prescindere da tali valutazioni sull'onere della prova, deve osservarsi che la pretesa risarcitoria della società creditrice, nei confronti del liquidatore, non può essere fatta valere contando su di una responsabilità che comunque gravi sullo stesso, ma può essere fatta valere soltanto affermando i fatti costitutivi della responsabilità e, in particolare, fatti che integrino un di lui colpevole comportamento, attivo od emissivo, un pregiudizio della garanzia patrimoniale e un rapporto di causalità tra detto comportamento e detto pregiudizio" (Trib. Milano 17.2.2005, GiustM, 2005, 11, 79 - cfr., amplius, il volume: "LE SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA - ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI", CEDAM 2013, Riccardo MAZZON),



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati