Changing Society, Procedura penale -  Giovanni Sollazzo - 2014-07-21

RICORDI DELLA CORTE D'ASSISE DI ANDRE' GIDE - Carol COMAND

Ho letto il libro da cui è tratto questo brano durante il periodo della  tesi, uno dei pochi che conservo, e lo propongo al lettore di P&D  poiché ritengo possa rivelarsi un utile "spaccato" del "piccolo mondo"  del processo penale, proposto in prospettiva (quella di un letterato),  piuttosto inconsueta. (c.c.)


Tratto dall'omonimo romanzo edito da Sellerio, stampato nel mese di marzo del 1994 presso la Tipografia di Palermo su carta Grifo Vergata.

Rouen, maggio 1912

I tribunali hanno sempre esercitato su di me un fascino irresistibile. Quando viaggio, in una città, quattro cose soprattutto mi attirano: i giardini pubblici, il mercato, il cimitero e il tribunale.

Ma oggi so per esperienza che una cosa è ascoltare un verdetto, un'altra aiutare di persona a render giustizia. Quando uno è fra il pubblico può crederci ancora. Seduto sul banco dei giurati, ripete a se stesso la parola di Cristo: "Non giudicate".

Certo, sono persuaso che una comunità non può fare a meno dei tribunali e di giudici; ma a che punto la giustizia umana sia dubbia e precaria, l'ho potuto sentire per dodici giorni consecutivi, sino all'angoscia. E ciò, spero, apparirà un po' da queste note.

Tuttavia, anche per temperare le critiche che traspaiono dai miei resoconti, dichiaro subito che durante le sedute in tribunale sono stato soprattutto colpito dalla coscienza con la quale, sia giudici che avvocati e giurati, adempivano tutti alla loro funzione. Più d'una volta ho sinceramente ammirato la presenza di spirito del presidente e la sua competenza in ogni singolo caso; i suoi interrogatorii incalzanti; la fermezza e la moderazione dell'accusa; la concisione e la gravità della difesa; l'assenza di ogni vana eloquenza; l'attenzione dei giurati, in fine. Sperare di più, non l'avrei potuto, lo confesso; ma questa è stata una ragione di più per porgere meglio l'orecchio a certi stridori tremendi di tutta la macchina giudiziaria.

Certo, col tempo, verranno introdotte riforme, sia per quanto riguarda i giudici e la procedura, sia per quel che concerne i giurati.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati