Legislazione e Giurisprudenza, Danno esistenziale -  Russo Paolo - 2014-04-10

SI AL DANNO ESISTENZIALE SE I POSTUMI RENDONO PIU FATICOSO LAVORARE – Trib. Lucca n. 119/2014 - Paolo RUSSO

Trib. Lucca, 24 gennaio 2014, n. 119, G.U. Fornaciari I danni morali ed esistenziali, conseguiti alle lesioni riportate in un sinistro stradale, rappresentano voci di pregiudizio non patrimoniale particolarmente rilevanti ove gli esiti permanenti, pur non compromettendo la capacità lavorativa della vittima, siano destinati a rendere più faticoso e complicato lo svolgimento della propria opera.

Lo ha stabilito un giudice toscano con riferimento ad un incidente stradale che aveva visto coinvolto un uomo il quale, giunto a bordo del proprio motociclo in prossimità di un passaggio a livello che stava per chiudersi, effettuava il sorpasso delle autovetture che lo precedevano, intente a rallentare, fermarsi ed incolonnarsi, venendo così però a collidere con un"altra auto, cadendo a terra e provocandosi lesioni personali.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati