Legislazione e Giurisprudenza, Responsabilità della p.a. -  Santuari Alceste - 2016-01-05

SOCIETA PUBBLICHE: LE NOVITA DELLA LEGGE DI STABILITA IN MATERIA DI TRASPARENZA – Alceste SANTUARI

La legge di stabilità 2016 pone nuovi obblighi di trasparenza a carico delle società pubbliche

Nuovi obblighi che si innestano su quelli già esistenti

In particolare, gli obblighi di pubblicazione

L"art. 1, comma 675, della l. 208/2015, pubblicata sulla G.U. n. 70 del 30 dicembre 2015, prevede che le società controllate direttamente o indirettamente dalla P.A., ad eccezione per quelle quotate in borsa, pubblichino, entro 30 gg. dal conferimento di incarichi di collaborazione, di consulenza o di incarichi professionali, inclusi quelli arbitrali, e per i due anni successivi alla loro cessazione, le seguenti informazioni:

  1. gli estremi dell'atto di conferimento dell'incarico, l'oggetto della prestazione, la ragione dell'incarico e la durata;
  2. il curriculum vitae;
  3. i compensi, comunque denominati, relativi al rapporto di consulenza o di collaborazione, nonché agli incarichi professionali, inclusi quelli arbitrali;
  4. il tipo di procedura seguita per la selezione del contraente e il numero di partecipanti alla procedura.

Il successivo comma 676, al fine di rafforzare quanto stabilito nel comma 675, precisa che se tali informazioni riguardano incarichi per i quali é previsto un compenso, la pubblicazione di cui sopra è condizione di efficacia per il pagamento stesso. In caso di omessa o parziale pubblicazione, il soggetto responsabile della pubblicazione ed il soggetto che ha effettuato il pagamento sono soggetti ad una sanzione pari alla somma corrisposta.

I due commi richiamati sopra si collocano all"interno del contesto di obblighi che già gravano in capo alle società partecipate in materia di trasparenza e pubblicazione di dati societari. Al riguardo, basti ricordare che l"art. 11, comma 2, d. lgs. n. 33/2013, richiamando l"art. 1, comma 34, l. n. 190/2012, prevede che le disposizioni contenute nella legge in parola si estendono anche alle società partecipate che esercitano attività di pubblico interesse.

Inoltre, l"art. 22 del medesimo decreto legislativo, ancorché avendo la P.A. quale soggetto destinatario delle previsioni, ha disposto che "nel sito dell"amministrazione è inserito il collegamento con i siti istituzionali degli enti di cui al comma 1 (tra cui le società partecipate), nei quali sono pubblicati i dati relativi ai componenti degli organi di indirizzo e ai soggetti titolari di incarico, in applicazione degli articoli 14 e 15" (comma 3).

Le società partecipate dovranno avere cura, quindi, di integrare le nuove disposizioni normative contenute nella legge di stabilità 2016 con quelle già in vigore, tra le quali si ricordano in specie quelle contenute nella determinazione dell"ANAC n. 8/2015 e riferite agli obblighi di pubblicazione e trasparenza.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati