Legislazione e Giurisprudenza, Impresa, società, fallimento -  Mazzon Riccardo - 2013-08-01

SRL E RESPONSABILITA' DEI SOCI: L'ELEMENTO PSICOLOGICO NEL SOCIO-PERSONA GIURIDICA - RM

Quando la disciplina della responsabilità del socio debba essere applicata al socio-persona giuridica, la presenza dell'elemento psicologico richiesto dovrà gioco forza essere valutata con riferimento all'amministratore, rappresentante legale del socio-persona giuridica, come soggetto attraverso cui, in forza del principio di immedesimazione organica e dell'istituto della rappresentanza legale, il socio agisce e pone in essere rapporti giuridici:

"nella società a responsabilità limitata, le condotte decisorie ed autorizzatorie per essere fonte della responsabilità del socio ex art. 2476 c.c., devono essere compiute "intenzionalmente", cioè devono esprimere o denotare la volontà di supportare un'operazione illecita, però se il socio chiamato a rispondere non è una persona fisica ma un ente dotato di personalità giuridica, quale una società commerciale, è escluso che all'ente sia imputabile un qualsiasi stato psicologico, anzi la presenza di tale elemento deve essere accertato e imputato all'amministratore del socio, come soggetto attraverso cui, in forza del principio di immedesimazione organica e dell'istituto della rappresentanza legale, il socio agisce e pone in essere rapporti giuridici" (Trib. Milano, sez. VIII, 8.10.2009, Redazione Giuffrè, 2010 – conforme: Trib. Milano, sez. VIII, 9.7.2009, n. 81629, GCo, 2011, 1, 147 - cfr., da ultimo, "LE SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA - ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI", CEDAM 2013, Riccardo MAZZON).



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati