Changing Society, Intersezioni -  Pant√® Maria Rosa - 2016-01-31

SULLA TRADIZIONE CARNASCIALESCA DEL FAMILY DAY - Maria Rosa PANTÉ

Non ci posso credere! Ancora col family day e i valori tradizionali e pure declinati in un'altra lingua per somma coerenza. Siamo fermi lì, nel mondo globale, con guerre in ogni dove, con l'Europa che si sfalda e i mari lastricati di cadaveri tanto da poterci camminare sopra. Sopra i cadaveri dei bambini certo sarebbe più difficile posare il piede.

In una situazione così ancora a voler mettere il naso nelle vite altrui. Ancora a questo tormento del sesso. Sono malati di sesso questi del family day, vedono solo quello. Il loro orizzonte anatomico esclude il cervello e soprattutto anche il cuore.

Ahimè purtroppo io mi sforzo almeno di capire, invece no, io non capisco perché a queste persone debba dare fastidio che altri vivano la loro vita e amino chi vogliono.

E abbiano dei figli.

Certo chi governa queste manifestazioni (Chiesa compresa) sa che il controllo sociale esercitato dalla famiglia è formidabile. Certo da sempre si sa che dare troppa libertà a modi di pensare e vivere diversi crea problemi a ogni forma di potere. Anche se, occorre dirlo, il potere economico in questo caso è più lungimirante: gli omosessuali spesso sono istruiti, lavorano, hanno soldi e l'economia non fa discriminazioni.

Ma non voglio fare analisi sociologiche, antropologiche, filosofiche sulla famiglia. S'è detto tutto, s'è visto di tutto.

Io propongo un'altra prospettiva.

Qualcuno con forza e stridente magnanimità dice che bisogna curare gli omosessuali.

Io credo, invece, che si debbano curare i fanatici di ogni ordine e grado, di ogni sesso, età, genere appartenenza etnica e religiosa, di ogni ceto sociale, di ogni specie umana, animale e vegetale.

Anche se penso che il fanatismo sia caratteristica dell'homo sapiens e basta.

La malattia è il fanatismo.

In questo mondo creato dall'homo sapiens il fanatismo è il male da curare.

Ok, non voglio essere fanatica, il fanatismo è uno dei mali da curare.

Come? Con l'amore, l'allegria, la scuola, la scuola, la scuola.

Un'altra soluzione sarebbe guardare a società più evolute, come quella matriarcale, pacifica e molto intelligente dei bonobo, che risolvono i loro conflitti attraverso il sesso e dunque in modo pacifico.

E nel proporre questo esempio un po' scherzo e un po' no.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati