Changing Society, Intersezioni -  Tornesello Giulia - 2014-08-17

TEMPORALI D ESTATE - Giulia TORNESELLO

giovedì 14 agosto

Agosto. Il sole picchia senza pietà e fa brillare le auto che già di primo mattino hanno iniziato la loro lenta monotona sfilata: bollino rosso/bollino nero, le meteorine non danno tregua, voci male impostate e perciò tutte uguali arrivano dalle finestre ancora aperte.

Appena rientrata in casa Lei piomba sulla poltrona dell"ingresso e lascia andare con consapevole sadico piacere la busta di carta marrone ecologicamente corretta che contiene pochissime cose. Speriamo ce ne sia almeno una che dovrebbe andare in frigo, che si sciolga anche lei. La mente è già lontana. Che sollievo!

Il 14 Agosto. La vigilia dell"Assunta.

In Provenza già il 5 di Agosto si ringrazia la Vergine Maria con una Procession de la passion: 500 persone rievocano il mistero dell"amore a Roquebrune-Cape Martin. La Provenza è lontana come i suoi ricordi. Ma il Palio dei Senesi no, le apparterrà per sempre. Il 16 di agosto a Siena in Toscana, correndo un secondo Palio dopo quello del 2 luglio, la città rende omaggio a Maria.

Una delle feste più amate porta con sé suoni canti rullare di tamburi colori profumi e un caldo forte sì ma tonificante grazie alla salvifica escursione termica. Sente nelle orecchie gli zoccoli dei cavalli in corsa, come un richiamo. Il mito del Centauro si invera superbo anche sulla sabbia cosparsa di paglia  compattata nella Piazza del Campo a Siena. Dove i cavalli e i fantini volano. Attutito il rumore degli zoccoli, nelle prove della notte.

E allora lei è di nuovo libera in questa estate salentina che sembrava averla presa. Ha scritto per P&D tre racconti d"estate. Del Salento. Ma con il terzo "DUE UOMINI ED UNA BICICLETTA"che entra veramente nel cuore delle cose, delle relazioni fra persone, si è fermata. Sono fuori dal tempo il tempo, il luogo. Che domani sarà, per Lei, l"attesa del Palio  evocato dalle vacche bianche maestose che il 16 di agosto di ogni anno tirano il Carroccio da dove la Vergine Assunta in Cielo, in effigie, guarda benevola  ad una città laica benedetta dall"acqua della Fonte Branda.

venerdì 15 agosto

Ha scritto un amico per ferragosto, parole affettuose, perplessità sul rientro di lei at home, fra l"altro:

[…io credo che in questa nostra terra si stia affermando un principio di "mortificazione del genio", intendendo con "genio" non il "Genio", ma il "genius" di ognuno. Se qualcuno sa fare qualcosa, perché quello è il suo genius, è sicuro che non gliela faranno fare…]

Ecco era questa certezza che la aveva portata nei confronti della terra dei suoi Padri a

[…una appartenenza totale ma non tribale. Ma che se non si identifica con la differenza estrema, corre il rischio di diventare in-differenza…]

Le tornavano in mente le sue stesse parole scritte in altri pezzi su questa Rivista, in altri tempi.

[…nei confronti del Salento, nel quale è nata,  accettato da lei solo negli anni  forti per amore di un uomo che gliene rivelava la povera, spoglia bellezza – racconta la donna- una non appartenenza. Ed il legame con un altrove mai sciolto, perché il suo nascente affetto per questa terra è una sorta di pietas familiare. In tono minore.

Ha scelto il mare per stabilire, finalmente, un contatto anche fisico con il Salento ancora estraneo. Il mare liscio verde-azzurro chiaro trasparente, la sabbia bianca sotto le dune hanno il senso della persuasione, della resa ad una realtà senza orpelli. Ogni indumento lasciato cadere è persuasione, resa alla verità semplice, alla felicità possibile…]

Qualcosa la fa alzare, la porta alla scrivania.

sabato 16 agosto

<>( Paolo Rumiz in repubblica.it)

Arriva alla donna un nuovo elemento a favore della sua difesa di una salentinità non tribale. Il cellulare porta la voce di un  altro caro amico, stimato: colto e fornito per di più del "genius loci".  Ne ha avuto, appena due giorni prima, pubblico riconoscimento.

Per questo è fuori casa ospite del centro-nord. Chiacchierano con il consueto piacere ma…. ecco di nuovo, non è quello il tempo, il luogo.

Di punto in bianco.

Le dice che il suo, di Lei, racconto d"estate "IL GIUDICE I CANI E I CORVI" che a lui era piaciuto tanto (ne avevano parlato a lungo del comportamento degli animali in condizioni anomale) li appassiona entrambi. Ebbene lui l"amico annuncia che Paolo Rumiz….

Dice Paolo Rumiz? Che solo per la frizzante aria triestina che lo accompagna da una parte rianima lo scoramento di Lei ma dall"altro la fa sentire subito una casalinga con il grembiule…? Rumiz, ma allora Cendon, e poi Magris e poi, sì.oui, yes.

Allora. Il nostro amico dice alla piccola donna scrittrice che il grande Paolo Rumiz ha forse plagiato lei. Che battuta! E poi sorride (di Lei, ovvio). Lei si rende conto di essere rimasta a bocca aperta e si sente in dovere di chiuderla. Chiuderla dovrà ancora, più tardi, perché il fiume di parole vere resterà non detto.

Lo perdona con un poco di fatica.

Ed al cortese lettore la Donna dice quello che a lei non è stato detto dall"amico telefonante: Rumiz triestino ed ora collaboratore della testata La Repubblica ha vissuto in primavera una straordinaria esperienza. E" stato, solo, in un"isola deserta e qui nell"isola del Faro giorno dopo giorno ha scritto un diario. Fra l"altro, delle mutazioni del comportamento degli animali in situazione anomale. Ve lo consiglio questo diario, è molto bello. Potete leggerlo cliccando linkfile:///Users/MacBook/Desktop/I%20l%20guardiano%20del%20faro%20i%20racconti%20estivi%20di%20Paolo%20Rumiz%20-%20Repubblica.it.html ll guardiano del faro i racconti estivi di Paolo Rumiz  13 agosto - Repubblica.it

Scrivere senza essere dei grandi, esserlo più o meno chi è "geniale" e chi ha un geniaccio, non è semplice e sarebbe impossibile farlo se non fossimo convinti che una frase, un enunciato qualsiasi, senza rapporto apparente con la nostra realtà, ben di più dice su di noi.

E poi chiudere con le parole di Virginia Woolf. "Io credo che il Paradiso sia un infinito leggere"  (g.t.)



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati