Articoli, saggi, Beneficiario, poteri, diritti -  Redazione P&D - 2015-02-18

UN BACIO D'ADDIO - Giulio LOBINA

La Signora D si è innamorata. Qualche giorno fa mi hanno chiamato da una struttura di questa nostra terra di Sardegna per comunicarmi che non stava bene. Che si stava "lasciando morire". Ho chiesto perchè. Ho chiesto come potesse una donna così grande decidere da un giorno all'altro di non mangiare più, di non camminare più. Di lasciar perdere tutto. L'unica cosa che mi ha sempre chiesto è stata quella di non portarla via da lì.

"Dottore la prego, voglio rimanere qui".

E me lo diceva piangendo. Singhiozzava in un abbraccio che era durato minuti interi. Non l'avrei mai portata via dalla nuova casa dove aveva ritrovato compagnia e Amore. Non l'avrei mai portata via da quel luogo per lei così caro. Ho raccolto le sue foto, qualche immagine della Madonna a cui teneva tanto, il suo rosario. Ho raccolto tutte queste cose in una scatola che conservo ancora sotto il letto e avrei atteso che tornasse lì, dove anche per Natale ci siamo visti. Le avrei arredato la stanza con quadri e oggetti ritrovati nella casa dove stava prima. Le foto della sua famiglia. Ma ci sarei andato a marzo, di nuovo, come mi aveva chiesto lei.

"Venga una volta al mese, Dottore, perchè qui sto bene. Mi porti solo qualcosa per un thè ogni tanto, anche se qui mi vogliono bene e mi offrono sempre tutto".

In mattinata mi hanno comunicato che non c'è più niente da fare. Che tutti gli organi sono compromessi, che non tornerà a casa. E io non ci ho fatto molto caso quando mi hanno detto: "Si è innamorata". Non ci ho fatto molto caso quando mi hanno riferito che forse aveva anche baciato l'uomo molto più giovane di lei al quale si era affezionata così tanto da non voler più mangiare quando si sono lasciati...

...come fosse un'adolescente al primo Amore, si è lasciata andare.

Ma l'età non conta nulla in queste cose. All'Amore ci si abbandona ad ogni età. Accade. Non ci sono tempi da rispettare. E i baci credo abbiano lo stesso gusto, anche quando le labbra non sono più vellutate e rosse come i petali di una rosa. La Signora D ha baciato di nuovo, da grande. Ha baciato come una ragazzina al primo Amore.

E se ne andrà col sapore di quel bacio addosso e con tutto ciò che comporta: il piacere e l'abbandono.

Sarei già dovuto arrivare in tribunale, stamattina, come tutti i giorni, ma la notte col Signor R è stata un po' movimentata. E in mattinata ho sorriso quando dalla sua stanza gridava: "Dottore Giulio aiutoooooo!!! Dottore Giulio non trovo più i piediiii!!" Ha provato a mettersi da solo un paio di pantaloni in acetato. Di quelli che hanno all'intero quella fodera che abbraccia i piedi e non li fa uscire...ecco. Stamattina alle 7.00 stavamo cercando i suoi piedi dentro i pantaloni. E col sorriso poi li abbiamo trovati.

Sono esperienza di vita, queste, che valgono più della pratica forense. E più conosco questo mondo, più mi innamoro degli occhi e dei sorrisi di queste persone. Non tenete rancori con nessuno. Non adiratevi per troppo tempo. Non abbandonatevi al dispiacere del male ricevuto.

A volte non si ha tempo per chiedere scusa. A volte non si ha tempo neppure per ringraziare. E dobbiamo invece trovarlo il tempo per stare in pace con gli altri e per innamorarci ogni giorno della vita, nelle piccole cose e nelle grandi cose.

La Signora D, alla sua età, si è presa il bacio di un uomo molto più giovane di lei, e non so quando andrà via...ma porterà con sè il gusto della felicità. Ovunque andrà la sua Anima.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati