Varie -  Pant√® Maria Rosa - 2017-06-03

Uomo tecnologico. E donna? - Maria Rosa Pantè

Massimo Temporelli, fisico, divulgatore scientifico, uno dei primi in Italia ad aver capito la potenza di quei luoghi di scienza e tecnologia che sono i fablab (http://www.thefablab.it/), è venuto a parlare agli studenti della scuola in cui lavoro.

Massimo è un personaggio di successo, perché è bravo, sa comunicare, sa parlare e sa cosa dice. Sa anche fare. È un uomo tecnologico. Io gli voglio bene perché è stato anche un mio allievo, alle superiori e certe cose restano. Ma non voglio ora soffermarmi su tutto il discorso tecnologico, il futuro che è già qui, la digitalizzazione degli oggetti, dopo quella delle informazioni. Ne parlerò in seguito. Il punto è che l"essere umano si sta evolvendo e sta diventando sempre più ibridato con le macchine, ci sarà dunque un mondo di robot? La domanda è grave. Ma io ora come ora ne pongo un"altra. Dopo il mondo dell"homo sapiens ecco il mondo dell"uomo-macchina. Ma le donne? Quando verrà il mondo delle donne?

È abbastanza irritante passare da un maschio umano a un maschio robot, perché ci sono già esperienze che dimostrano come i robot appunto siano sessisti. https://www.galileonet.it/2017/04/intelligenza-artificiale-sessita-razzista-genere/

Può essere dato che nascono in un mondo maschile! Ecco chissà se questo tema può interessare tutti quelli che già lavorano e vivono nel futuro della tecnologia?



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati