Articoli, saggi, Generalità, varie -  Redazione P&D - 2013-07-15

URGE - UGUAGLIANZA NELLE E ATTRAVERSO LE REGOLE DI GENERE - Università di Bergamo a.a. 2013/2014

Il Dipartimento di Giurisprudenza dell"Università degli studi di Bergamo organizza la II edizione del Corso di  formazione "URGE, Uguaglianza nelle e attraverso le Regole di GEnere" con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità.

Uguaglianza nelle e attraverso le Regole di Genere - a.a. 2013/2014

Direttrici del corso

Barbara Pezzini, Giovanna Vertova

Comitato scientifico

Barbara Pezzini, Giovanna Vertova, Erica Cislaghi

Responsabile didattica

Giovanna Vertova

Obiettivi formativi

Il corso di formazione URGE, Uguaglianza nelle e attraverso le Regole di GEnere dell'Università degli studi di Bergamo, realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità, è rivolto a uomini e donne, interessati/e ad acquisire conoscenze adeguate a promuovere politiche attive di pari opportunità tra uomini e donne e ad assumere una consapevole e adeguata ottica di genere nell'azione politica a ogni livello.
Il corso intende fornire le conoscenze di base per assumere una prospettiva di mainstreaming di genere, nella consapevolezza che solo una cultura di genere ampiamente diffusa potrà favorire e promuovere l'affermazione e la partecipazione delle donne nella vita politica e sociale. L'empowerment delle donne nella politica e nelle istituzioni potrà così valorizzare il patrimonio prezioso di risorse femminili che, nella realtà specifica del nostro Paese, ancora permangono segregate, subordinate e sotto-rappresentate.
Il corso si prefigge dunque un duplice obiettivo.
Da una parte, esso mira a diffondere tra uomini e donne una cultura di genere che consenta di agire per la trasformazione della società in modo da rimuovere ogni forma di subordinazione e discriminazione tra i sessi. È nella cultura di genere e nella sua diffusione che si identifica uno strumento importante per elaborare criticamente, sia in ambito politico sia sociale, la consapevolezza e le riflessioni sulla differenza tra i sessi.
In secondo luogo, il corso ha lo scopo di motivare e sostenere la partecipazione politica delle donne, oggi ancora largamente sottodimensionata rispetto all'obiettivo di piena parità, assunto come concetto centrale della cittadinanza europea e della costituzione italiana (agli articoli 3, 2° co., 51 e 117, 7° co.).
Un corso interdisciplinare che tocca ambiti quali il diritto, l'economia, la sociologia, la storia, oltre che aspetti e temi della psicologia sociale e della filosofia politica.
Un corso che alterna riflessioni teoriche all'analisi delle istituzioni giuridiche e sociali della realtà, oltre che offrire un'analisi critica degli strumenti utili a interpretarla da un punto di vista di genere.

Destinatari

Sono destinatarie del corso di formazione tutte le persone interessate ad acquisire conoscenze teoriche e pratiche adeguate a promuovere politiche attive di pari opportunità e ad assumere una prospettiva di genere nell'azione politica e istituzionale, come nella quotidianità.
Il numero minimo dei partecipanti al corso è di 20, il numero massimo è di 50.

Struttura didattica del corso

Il corso avrà una durata di 75 ore così suddivise:

63 ore di formazione in presenza (aula), corrispondenti a 21 moduli 12 ore di formazione a distanza (FAD), corrispondenti a 4 moduli.La didattica si articola in 25 moduli da 3 ore ciascuno, raggruppati in 13 aree tematiche.

Requisiti di ammissione

Diploma di scuola media superiore o titolo estero equipollente.

Sede

Il corso si svolgerà presso l'Università degli studi di Bergamo - via dei Caniana 2 - Bergamo

Calendario

Avvio Corso: l'attività didattica si svolgerà a partire dal 19 Settembre 2013
Termine Corso: entro la fine del mese di Dicembre 2013.

Certificazione finale

La partecipazione al corso sarà certificata da un attestato di frequenza che verrà rilasciato a chi abbia frequentato non meno dell'80% dei moduli.

Sono riconosciuti fino a 6 cfu sull'insegnamento Analisi di genere e diritto antidiscriminatorio (19032) spendibili nei piani di studio, nell'ambito dei crediti liberi, dei corsi di laurea e laurea magistrale dell'Ateneo, in base a quanto deliberato dalle rispettive strutture, previo raggiungimento della valutazione di 18/30 nelle prove di accertamento della preparazione acquisita. La preparazione acquisita sarà verificata tramite una valutazione in itinere e lo svolgimento di una prova finale.

I dettagli sul riconoscimento dei crediti formativi universitari saranno pubblicati nella bacheca Avvisi e documenti.

Tasse e contributi

Il corso è gratuito.

Per informazioni

Università degli studi di Bergamo - Dipartimento di Giurisprudenza

Corso URGE, Uguaglianza nelle e attraverso le Regole di GEnere
via Moroni 255 - 24127 Bergamo (Italia)
tel.: +39 035 2052 892
e-mail: [email protected]

Corso realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità

Il corso è gratuito e si svolgerà nel periodo settembre 2013 - dicembre  2013.

Il bando di partecipazione ed i dettagli dell"iniziativa sono disponibili all"indirizzo web: http://www.unibg.it/struttura/struttura.asp?cerca=lex_urge_02

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione  è fissata per il 9 Settembre 2013.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati