Changing Society, Intersezioni -  Tornesello Giulia - 2014-09-24

VENDEMMIA - Giulia TORNESELLO

racconti d"autunno

lunedì 22 settembre 2014

Il fuoco d"artifizio del maltempo

sarà murmure d"arnie a tarda sera

La stanza ha travature

tarlate ed un sentore di meloni

penetra dall"assito. Le fumate

morbide che risalgono una valle

d"elfi e di funghi fino al cono diafano

della cima m"intorbidano i vetri,

e ti scrivo di qui, da questo tavolo

remoto, dalla cellula di miele

di una sfera lanciata nello spazio –

e le gabbie coperte, il focolare

dove i marroni esplodono, le vene

di salnitro e di muffa sono il quadro

dove tra poco romperai. La vita

il fondo luminoso. Fuori piove

Eugenio Montale - Le Occasioni IV

In una settimana di pioggia si consuma il suo ritorno al Nord. Voleva rivedere i portoni dei palazzi del Corso cittadino celebrati per la loro bellezza. Il Corso che al suo primo arrivo nella città aveva amato. I giardini segreti all"interno dei cortili erano laghi verdi già lontana l"erba calda tappeti intrisi d"acqua verde, si intravedevano fra i vapori. Guarda ora invece i citofoni di ottone lucente, indirizzi sconosciuti, la noia di nomi sconosciuti appaga la sua certezza di essere trasparente.

Niente viso nascosto dall"ombrello e, nell"impermeabile, il corpo scompare. Pioggia sottile ovunque masse di gente di ombrelli donne e uomini placidi camminano i volti chiusi come su un segreto. C"è stato è vero in questa estate agghiacciante "il fuoco d"artifizio del maltempo" ma nulla resta nei volti chiusi. Nascosto il viso dall"ombrello nell"impermeabile il corpo scompare. Pioggia sottile ovunque masse di gente di ombrelli donne e uomini placidi camminano i volti chiusi come su un segreto.

Piove appena, una pioggia sottile diranno più tardi al sicuro nei loro "gusci di lumaca". Magari un parente alla sera parlerà loro su skype della vendemmia iniziata prima del solito lì giù nel Salento dove il sole ha bruciato l"estate. Salvarla la vendemmia stuprata. Non più festa orgogliosa. Non limpido sole estivo potenza di luce che imbionda l"uva dorata. Salvare il salvabile.

Il mare è gonfio di risa sino a notte sulle spiagge, la massa dei campioni della movida invasiva contamina le onde, il mare resta alto gonfio grigio d"ira.

Andati via i turisti la noia della pioggia contagia chi resta. Pioggia sottile ovunque masse di gente di ombrelli donne e uomini placidi camminano i volti chiusi come su un segreto.

Ed il "fuoco d"artifizio del maltempo" lascia uomini e donne muti. Non è "murmure d"arnie a tarda sera".



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati