Legislazione e Giurisprudenza, Reato -  Redazione P&D - 2014-05-12

VIOLENZA SESSUALE DI GRUPPO E DICHIARAZIONI DELLA PERSONA OFFESA- Cass . Pen., sez. III, n. 18901/14

L'art. 609 octies c.p. punisce la violenza sessuale di gruppo, che consiste nella partecipazione, da parte di più persone riunite, ad atti di violenza sessuale di cui all'art. 609 bis.

Per quanto concerne l'espressione delle "più persone riunite" in giurisprudenza si è affermato che, pur non essendo necessario che tutti i componenti compiano degli atti di violenza sessuale, è sufficiente e necessario che essi siano presenti sul luogo e nel momento del delitto mentre uno di loro compie gli atti sessuali, poiché quest'ultimo trarrebbe la sua forza dalla presenza del gruppo (Cass. Pen., s.u.,  29.3.12 n. 21837).

Il discrimine tra concorso di persone e la fattispecie de quo parrebbe costituito da una simultanea presenza nel luogo e nel momento della commissione del fatto, viceversa non necessaria secondo quanto disposto dall'art. 110 c.p. .

Nella pronuncia che si allega, la Corte di Cassazione annulla la sentenza impugnata, disponendone  il rinvio alla Corte di appello competente, in quanto non risulta essere stata adeguatamente motivata l'attribuzione della condotta di violenza sessuale di gruppo piuttosto che quella di concorso in violenza sessuale.

Seguendo il ragionamento della Corte, per la configurazione della violenza sessuale di gruppo parrebbe inoltre necessario un rapporto causale inequivocabile mentre nel caso di specie non si sarebbe adeguatamente giustificato in quali termini, i 3 soggetti prevenuti, sarebbero stati congiuntamente presenti alle fasi della vicenda interessate.

Nella medesima pronuncia, peraltro, si ribadisce la non applicabilità, in relazione alle dichiarazioni della persona offesa poi costituitasi parte civile, ed infine assunta in qualità di testimone, di quanto disposto dall'art. 192 co. 3 c.p.p. (circa la valutazione delle dichiarazioni del coimputato nel medesimo reato). (c.c.)



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati