Famiglia, relazioni affettive - Rapporti patrimoniali fra coniugi -  Redazione P&D - 17/06/2009

Cass. civ., sez. I, 17 giugno 2009, n. 14081, Pres. Luccioli, Rel. Felicetti – SEPARAZIONE, TENORE DI VITA E ASSEGNO DI MANTENIMENTO – RR

[…]

La motivazione della sentenza appare insufficiente e contraddittoria relativamente alla quantificazione dell’assegno di mantenimento, per un verso non avendo tenuto conto dell’aggravio di costi, al fine di mantenere il tenore di vita anteriore alla separazione, derivante alla … (omissis) dalla necessità di prendere una casa in affitto. Per altro verso essendo contraddittorio avere ritenuto che il …. (omissis) godesse di “un’elevata capacità reddituale” … con la conseguenza che la … (omissis) godeva prima della separazione di un tenore di vita elevato, ed avere ritenuto congruo un assegno di mantenimento di euro mille, che certamente non può garantirle l’elevato tenore di vita presuntivamente goduto prima della separazione, dovendo essa pagare anche un affitto per l’abitazione e non risultando accertati redditi propri che le consentano di’integrare l’assegno.
La sentenza va pertanto cassata

[…]