Autore: Paolo Cendon

Nato a Venezia, allievo di R. Sacco a Pavia, è Ordinario di diritto privato nell'università di Trieste. Fra i suoi libri, 'Il dolo nella responsabilità extracontrattuale', Giappichelli, 1976; 'Il prezzo della follia', Il Mulino, 1984; 'Parole all'indice', Giuffré, 1994; 'I malati terminali e i loro diritti', Giuffré, 2003; 'Amministrazione di sostegno’ (con R. Rossi), Utet, 2009. Ha redatto nel 1986 il testo destinato a fungere come base per l'AdSostegno. Ha messo a punto qualche anno dopo le linee della figura del Danno esistenziale. Ha fondato nel 2006 la rivista on line Persona e Danno. Ha coordinato nel 2007 la redazione del Progetto per l'abrogazione dell'interdizione (tuttora da approvare). Presiede l'associazione 'Anziani terzo millennio' di Trieste. Ha pubblicato nel 2016 il romanzo 'L'orco in canonica’, Marsilio. Nel 2017 è uscito alla Utet, a sua cura, il trattato 'Responsabilità civile'. Collabora al Corriere della Sera. Porta avanti attualmente le battaglie per l'introduzione amministrativa/legislativa del Progetto di vita, rispetto alle persone in grave difficoltà, per un’AdSostegno attenta anche ai profili sanitari (oltre che patrimoniali e personali). Dal 20 marzo 2018 è in libreria il suo ultimo libro 'I diritti dei più fragili - Storie per curare e riparare i danni esistenziali', Rizzoli.


Dell'autore vedi anche