Cultura, società  -  Redazione P&D  -  19/01/2022

Ugo Fuoco, ricoverato per Covid il no vax che esultò per la morte di Sassoli

==============

Il 45enne individuato dalla polizia postale ha pubblicato un video su Facebook con la mascherina d'ossigeno. È ricoverato per Covid in ospedale a Napoli in condizioni serie Ugo Fuoco, il No Vax convinto individuato dalla polizia postale come autore di un post offensivo apparso in rete dopo la morte del presidente del Parlamento europeo David Sassoli.

==============

 

'Ugo Fuoco', così si fa chiamare sui social il 40enne napoletano che gestisce un canale Telegram da 30 mila utenti, aveva scritto: "Ogni tanto una buonissima notizia. Se ne va mr. 'Il green pass non è discriminatorio' Sassoli. Adesso venitevi a prendere gli altri, grazie". È stato lo stesso No Vax a pubblicare un video su Facebook in cui indossa una mascherina d'ossigeno, da quello che sembra un letto di ospedale di Napoli, e a taggare il gruppo 'Libero Comitato di Protesta Napoli Non Si Piega'. Colpi di tosse e difficoltà respiratorie ma scrive: "Non sono morto (ancora) e a questo punto " e invita i followers a combattere "per le vostre idee".

 

Sul suo profilo Facebook decine di post e video contro i vaccini, definisce le varianti del Covid "una barzelletta", il virus per lui "non esiste". In queste ore in cui è ammalato decine di messaggi da parte degli utenti della rete: "Per coerenza non devi farti curare", "Ora il Covid esiste?". lui risponde: "Quel che mi augurate deve ritornarvi un milione di volte". E ancora nel video: "Dovete augurarvi che non ritorno a questo punto".

-------

La denuncia per le frasi contro Sassoli

Ugo Fuoco è stato denunciato dalla polizia postale della Campania, coordinata dalla Procura di Napoli Nord, con l'accusa di essere l'autore di uno dei messaggi lesivi della memoria dell'ex presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli. Post di odio comparsi in rete subito dopo la morte del giornalista.

Gli agenti della postale hanno eseguito una perquisizione informatica a casa dell'indagato, nel corso della quale sono state rinvenute tracce del messaggio d'odio. Il 40enne in passato è già stato denunciato per violazione delle misure sanitarie in materia di Covid.

 

 




Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di Marzo 2022, Persona&Danno ha servito oltre 214.000 pagine.

Libri

Convegni

Video & Film


Articoli correlati