Autore: Annalisa Gasparre

Annalisa Gasparre ha conseguito la laurea a pieni voti in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Pavia nel 2006 con tesi in Criminologia dal titolo “La vittima del reato nell’ordinamento giuridico italiano”. Post laurea si è perfezionata in Diritto e Procedura Penale e, successivamente, in Criminologia Clinica presso l’Università degli Studi di Milano.  Ha altresì conseguito il diploma presso la SSPL Law School Pavia-Bocconi.  Ha concluso il corso di dottorato di ricerca in Diritto pubblico, giustizia penale e internazionale presso l’Università degli Studi di Pavia, conseguendo il titolo di Dottore di ricerca nel 2020, con tesi in Procedura penale “La prova penale in Europa”. È abilitata all'esercizio della professione di avvocato (esame di Stato superato presso la Corte d'appello di Milano). Ha svolto il tirocinio presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia e presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Milano. Dal 2015 è Cultore della materia di Elementi di Diritto di famiglia e dei minori - Prof. Ciro Cascone, presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2017 è Cultore della materia di Procedura penale presso l'Università degli Studi di Pavia. Scrive su Persona&Danno dal 2011. Dal 2012 collabora con Diritto e Giustizia, il quotidiano d’informazione giuridica edito da Giuffrè Editore per le categorie di diritto e procedura penale. È membro della redazione della rivista Persona&Danno, nonché autrice per Cendon Libri, Aracne Editrice e Key Editore (di quest'ultimo è anche curatrice della collana Diritto e animali e della collana Periferie esistenziali).
Ha pubblicato alcuni contributi in opere collettanee per Utet giuridica in tema di responsabilità medica e ha collaborato al Commentario breve al codice di procedura penale, Cedam.
Ha scritto contributi anche per Dirittoambiente.net, Penalecontemporaneo, Osservatoriosullalegalità.org, Glocal University Network; Justowin, Dirittominorile, Diritto24.
Da sempre interessata a contemperare in modo equilibrato i diritti del reo e quelli della vittima, ha scritto numerosi contributi e continua un'opera di ricerca che affonda le radici nell'opera dei Maestri ma apre alla sperimentazione, dedicando un'attenzione particolare alla politica criminale.


Dell'autore vedi anche